Santelli e Mangialavori: "Assessori Alessandria e De Marco otterranno risultati concreti"

"Esprimiamo vivo apprezzamento e piena soddisfazione per la nomina di Francesco Alessandria e Loredana De Marco alla carica di assessori comunali dell’Amministrazione di Vibo Valentia". A dichiararlo sono Jole Santelli, coordinatrice calabrese di Forza Italia ed il consigliere regionale Giuseppe Mangialavori. "Due profili di alto spessore professionale - affermano gli esponenti forzisti - pronti a mettere al servizio della città esperienza e capacità politiche. I due neo nominati assessori porteranno in seno alla compagine amministrativa entusiasmo, impegno, idee e pragmatismo. La loro operatività sarà immediata e intensa. A loro auguriamo un lavoro proficuo, foriero di risultati fecondi di positività per l’intera comunità vibonese. Siamo sicuri che i capisaldi del loro futuro operato saranno rappresentati dalla tenacia, dedizione e coerenza. L’incarico assegnato agli interessati dal sindaco Elio Costa è indicativo di un nuovo positivo segnale. Si sta, infatti, facendo sempre più spazio una nuova classe dirigente capace e determinata che sarà in grado di ottenere risultati concreti e incisivi sulla realtà". "La loro prestigiosa nomina - concludono Santelli e Mangialavori - avvia una nuova stagione di governo locale che intende offrire linfa vitale alle sorti sociali, politiche e soprattutto amministrative del capoluogo".

Morto un pedone investito sulla strada provinciale per Triparni

All'alba di oggi un uomo di 42 anni ha perso la vita dopo essere stato investito da un furgone. L'incidente, riporta l'Ansa, si è verificato lungo la strada provinciale che conduce a Triparni. La vittima si chiamava Luigi Panuccio ed era sul bordo della carreggiata.  Soccorso, è stato accompagnato d'urgenza dal personale sanitario del 118 all'ospedale Jazzolino di Vibo Valentia dove è spirato pochi minuti più tardi a causa delle gravi lesioni causate dall'impatto. I Carabinieri hanno denunciato per omicidio colposo il 49enne che era al volante del veicolo e fermatosi immediatamente per soccorrere il pedone. Gli inquirenti sono al lavoro per accertare l'esatta dinamica del tragico espisodio. 

Fabbricato costruito su suolo demaniale: sequestrata l'area

Un terreno della grandezza di mille metri quadri è stato posto sotto sequesto da personale della Guardia costiera e del Reparto operativo aeronavale della Guardia di Finanza di Vibo Valentia. Gli accertamenti compiuti hanno permesso di appurare, secondo gli investigatori, che un immobile in muratura era stato edificato, nel Vibonese, su una superficie appartenente al Demanio marittimo, senza alcuna autorizzazione o concessione. Una denuncia è stata notificata al presunto autore del reato. 

Deteneva cocaina ed una carabina: arrestato dalla Polizia

Agenti della Squadra Mobile di Vibo Valentia hanno tratto in arresto un quarantaquattrenne accusato di detenzione di sostanze stupefacenti e trovato in possesso di una carabina con la matricola abrasa e dotata di silenziatore.  I 14 grammi di cocaina, l'arma dotata di silenziatore e cento munizioni sono stati scoperti all'interno di sacche plastificate nel corso di una perquisizione nella casa ed in un magazzino di Nicola Cilurzo, l'uomo finito in manette. I controlli sono stati effettuati con il supporto di Baby e Maicon, due cani labrador antiesplosivo.

Pub distrutto da un incendio doloso

E' stato devastato dalle fiamme causate da un incendio di probabile natura dolosa il pub "Pequod" di Vibo Valentia.  La struttura che ospita il locale, ubicato nel centro storico del capoluogo di provincia, ha subito danni gravissimi. Solo il tempestivo intervento dei vigili del fuoco, ha impedito alle fiamme di distruggere completamente l'intera struttura. Sull'episodio sono state avviate le indagini da parte dei carabinieri che hanno già compiuto numerosi accertamenti. Gli investigatori hanno ipotizzato la natura dolosa dell'incendio dopo aver rinvenuto, manomesso, il lucchetto che chiudeva il portone d'ingresso del locale.

Santelli esulta: "Elio Costa riporterà Vibo al suo antico splendore"

“Congratulazioni di cuore al nuovo sindaco di Vibo Valentia Elio Costa". Lo dichiara in una nota Jole Santelli, Coordinatore Regionale di Forza Italia. "Costa, torna a riprendere il lavoro che aveva lasciato forte della stima che ha saputo conquistare - prosegue Santelli - e delle aspettative e speranze che i cittadini hanno riposto in lui. Dai dati in nostro possesso anche la lista di diretto riferimento di FI ha avuto una buona affermazione, cosa particolarmente rilevante considerato che anche nelle altre liste sono state candidate persone vicine al nostro partito. Abbiamo creduto e, con lealtà contribuiremo, nel progetto di città che Elio Costa vuole costruire nella certezza che Vibo sia nelle mani di un sindaco che saprà riportarla al Suo splendore e che riuscirà a farne un modello amministrativo. FI sarà al suo fianco in tutte le battaglie con i propri consiglieri comunali, regionali e la propria deputazione". Un ringraziamento - termina il comunicato del Coordinatore Regionale - al coordinatore Provinciale Domenico Arena al consigliere Mangialavori ed a tutti coloro che hanno contribuito a questo successo". 

Amministrative in Calabria, alle 12 ha votato il 16,76% degli aventi diritto

Sfiora quasi il 17 % l’affluenza al voto, rilevata alle 12, nei sessanta comuni calabresi chiamati a rinnovare gli organi amministrativi. La provincia che ha fatto registrare la percentuale più alta è quella di Crotone (22,09), seguita da Vibo Valentia (18,85), Reggio Calabria (16,46), Cosenza (16,24) e Catanzaro (16,05). Per quanto riguarda, invece, i centri con popolazione superiore ai 15 mila abitanti è stata Vibo Valentia la città che ha fatto registrare la maggiore partecipazione dei cittadini. Alle 12, infatti, si era recato alle urne il 20,72% degli aventi diritto. Poco più bassa la percentuale registrata a Gioia Tauro dove ha votato il 19,39% del corpo elettorale. Più contenuta l’affluenza a Siderno (16,27%), Castrovillari (16,15%) e Lamezia Terme (15,25%). Sembrano piuttosto disinteressati, invece, gli elettori di San Giovanni in Fiore che nella prima fase delle operazioni di voto hanno sostanzialmente disertato i seggi. Nel popoloso centro della Sila, infatti, alle 12 aveva votato soltanto l’11,66% degli aventi diritto.

Vibo, fallisce la Marenostro

Il Tribunale di Vibo Valentia ha decretato il fallimento della "Marenostro", l'azienda vibonese, nata nel 2002, che nel 2006 aveva rilevato l'ex Nostromo. Si tratta del definitivo colpo di grazia alle residue speranze dei lavoratori che da oltre un anno non percepivano lo stipendio. La sentenza arriva dopo che nel giugno del 2014 l'azienda aveva interrotto la produzione. Il provvedimento rappresenta un altro duro colpo al fragile tessuto economico di un territorio che sembra essere definitivamente condannato alla marginalità.

 

Subscribe to this RSS feed