Vibo: rissa e spari in pieno centro, deferite 12 persone

Sembrava un normale sabato sera con la movida che affollava le vie del centro ed i ragazzi riuniti nei locali. D’un tratto, però, la notte del 17 ottobre 2021 si è trasformata in un incubo.

Dapprima un gruppo di ragazzi vibonesi si affrontano in una violenta rissa in via Vittorio Emanuele III, principale arteria del centro città. Al termine, alcuni di loro si allontanano per dotarsi di un’arma da fuoco e concludere nel sangue la serata. Dopo un nuovo alterco uno di loro esplode un colpo verso il petto di un coetaneo, per poi dileguarsi a piedi. 

Nessuna pietà per quel corpo esanime a terra né da parte del carnefice, né tantomeno degli spettatori o passanti: nessuno chiama i soccorsi, nessuno interviene nelle manovre salvavita, fino a quando, miracolosamente, il giovane si trascina, da solo, verso una panchina di piazza Morelli.

Ricevuta la notizia del fatto dai sanitari, i carabinieri della Compagnia e del Nucleo investigativo di Vibo Valentia hanno iniziato le attività di indagine. 

Nell’omertà generale, i militari hanno condotto in tutta la Provincia una serratissima caccia al responsabile, il quale, con le spalle al muro, in meno di 48 ore si è consegnato ai militari. 

Gli investigatori non si sono limitati a sottoporre a fermo d’indiziato di delitto il presunto responsabile, tuttora ristretto presso la casa circondariale di Vibo Valentia, ma hanno continuato le attività di indagine, riuscendo a delineare oltre alle responsabilità del presunto autore del tentato omicidio, anche quelle di coloro che hanno partecipato alla rissa, dei favoreggiatori e di chi non ha prestato soccorso.

Al momento sono pertanto 12 le persone, tutte d’età compresa tra i 20 ed i 30 anni, che a vario titolo sono state segnalate per concorso in tentato omicidio, porto abusivo di armi e munizioni, rissa, favoreggiamento personale e omissione di soccorso. Alcuni degli indagati risulterebbero vicini agli ambienti criminali del capoluogo.

  • Published in Cronaca

Franco Petrolo è il nuovo governatore del distretto Rotary Calabria 2102

Franco Petrolo sarà il Governatore del Distretto Rotary Calabria 2102 per l’anno sociale 2023-2024.

Ad eleggerlo è stata l’apposita Commissione distrettuale, presieduta dall’attuale Governatore Fernando Amendola, riunitasi al Th Hotel di Lamezia Terme.

Ha avuto la meglio sugli gli altri quattro candidati: Maria Pia Porcino (Rotary Club di Reggio Calabria Nord), Antonio Amoruso ( RC Crotone ), Giuseppe Lonetti ( RC Tropea)  e Rocco De Rito ( RC Santa Severina ).

Compito non facile per la giuria considerata la levatura degli altri outsiders relatori di progetti di forte respiro culturale e di avanzate strategie associative.

Franco Petrolo, medico, già titolare di prestigiosi incarichi, ha lasciato l’attività professionale come Primario della Chirurgia d'Urgenza e Direttore del Dipartimento di Emergenza e Urgenza, dopo aver assolto, tra l’altro, anche al compito di Direttore Sanitario Aziendale dell’Asp di Vibo Valentia.

Attualmente è Presidente dell'Associazione Provinciale di Vibo Valentia della Lilt e Coordinatore Calabria della stessa dopo essere stato componente del direttivo nazionale.

Nella lunga storia del Rotary vibonese Franco Petrolo è il secondo a ricoprire il prestigioso e massimo incarico distrettuale dopo Vito Rosano, attuale Presidente dei Past Governor del Distretto Calabria 2102 e già Governatore del Distretto 2100 nella stagione 1986-1987.

Franco Petrolo si pone quale autorevole garante di una rinnovata tendenza culturale che i rotariani calabresi auspicano per una conclamata inversione di rotta.

Il riconoscimento al Rotary Club Hipponion, nella persona del socio Past President e componente il gruppo dei soci promotori, Franco Petrolo, permette alla città di Vibo Valentia di salire in cattedra se è vero che le viene esaltato un prestigioso ruolo che conferma lo straordinario contributo che questo territorio ha sempre rivolto alla più qualificata ed incisiva azione di una tra le più autorevoli ed inimitabili associazioni che hanno reso eccellente lo scenario umanitario e non solo.

Un privilegio assegnato ad un territorio che non ha mai rinunciato alla sua funzione di realtà attenta ed operosa, prodiga di momenti di forte ed innovativa crescita culturale in una società che crede concretamente sulle capacità manageriali di una generazione ambiziosa e impegnata a difendere, talvolta anche energicamente, la sua storia ed il suo più naturale patrimonio di vita. 

Il Governatore nominato del Distretto Rotary Calabria 2012 eredita anche gli effetti postumi del ricco bagaglio socio culturale, storico, ambientale e di grande servizio che Vito Rosano, cofondatore del Club già negli anni ’60, ha inventato e consegnato al Rotary negli anni che vanno da 1960 ad oggi e che hanno messo in risalto la qualità e l’immagine di una Vibo Valentia e dintorni che ha dominato la scena più acclamata della vita di tutti i giorni.

Nel progetto del Governatore Franco Petrolo c’è un forte appello alle istituzioni, enti pubblici e privati, politica, economia, università, sanità, ambiente e quanto altro per fare rete su un piano di condivisione per una Calabria che rappresenti più che una meritata speranza per i calabresi.

Vibo, la Provincia si appresta ad avviare interventi strutturali all’Itis

“Rendere le scuole del Vibonese sicure e moderne così come sancito dagli indirizzi del Piano nazionale di riprese e resilienza (Pnrr) collegato al programma europeo Next Generation Eu”. Va in questa direzione lo stanziamento di 3milioni e 978mila euro che la Provincia di Vibo Valentia, guidata dal presidente Salvatore Solano, ha destinato agli interventi di adeguamento sismico dell’Istituto tecnico industriale statale della città capoluogo. Fondi del Ministero dell’Istruzione dell’università e della ricerca inseriti appunto nel Pnrr finanziato dall’Unione europea. L’avvio dei lavori, di cui recentemente è stato aggiudicato l’appalto, è previsto entro la prossima primavera.

«Facendo seguito ad una programmazione attenta ed oculata - redatta con il valido apporto tecnico-progettuale dato dalla macrostruttura Edilizia scolastica dell’Ente, di cui è responsabile l’architetto, Carolina Bellantoni - avvieremo nelle nostre scuole una serie di interventi di messa in sicurezza e innovazione -, ha reso noto il presidente Solano.  A breve, all’Itis di Vibo Valentia partiranno lavori importanti, che verranno posti in essere secondo canoni di modernità strutturale e consentiranno quindi ai ragazzi di espletare al meglio le proprie attività didattiche. L’edilizia scolastica costituisce una priorità assoluta non solo per garantire la sicurezza degli immobili ma anche - ha infine affermato Solano, richiamando alcuni principi guida del Pnrr - per assicurare un’effettiva fruibilità degli ambienti didattici agli studenti e contribuire così alla crescita e alla formazione delle nuove generazioni».

  • Published in Politica

Vibo, costituito il gruppo consiliare di ‘Coraggio Italia – Cambiamo!’

Nasce in seno al consiglio comunale di Vibo Valentia il gruppo “Coraggio Italia – Cambiamo! Vibo”.

La decisione maturata durante una riunione tra il consigliere regionale Francesco De Nisi, il componente della direzione nazionale Francesco Bevilacqua, il coordinatore provinciale Maurizio De Nisi ed i consiglieri comunali che hanno condiviso il nuovo progetto.

Il gruppo, composto dai consiglieri Katia Franzè  (capogruppo), Giuseppe Russo (vice capogruppo), Elisa Fatelli, Pietro Comito e Azzurra Arena, si propone di perseguire una politica “del fare” fatta di "pragmatismo e concretezza". 

“No”, dunque, alle parole anteposte alle soluzioni dei problemi. Sì, invece, alla logica che premette gli interessi generali dei territori e dei cittadini, il cui ascolto «ha sempre caratterizzato la nostra azione – dicono – improntata alla salvaguardia dell’interesse generale come tratto distintivo ed insostituibile».

Il nascente gruppo consiliare di “Coraggio Italia  - Cambiamo! Vibo”, pur riconoscendo l’impegno e i risultati raggiunti dall’amministrazione comunale, non può esimersi dall’evidenziare alcune criticità.

Le nostre idee e i nostri progetti per Vibo vanno nella direzione di un contributo fattivo e costruttivo volto a garantire benessere e sviluppo».

Poi concludono con uno sguardo al futuro: «Noi ci siamo: anche con la nostra esperienza cercheremo di sfruttare le opportunità offerte, tra le altre cose, dal Pnrr per dimostrare di non essere una semplice rappresentanza elettorale ma invece, una forza politica che ascolta, comprende e propone soluzioni».

  • Published in Politica

Minori violenti a Vibo, 9 denunce

Gli agenti della Squadra mobile di Vibo Valentia, al termine di un'articolata attività d'indagine, hanno denunciato nove minorenni ed un maggiorenne, presunti protagonisti di due gravi episodi di violenza avvenuti nel centro del capoluogo di provincia.

In particolare, lo scorso 25 novembre, proprio durante la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, in piazza Municipio, alcune ragazze, tutte minorenni, per futili motivi, dopo un’accesa discussione, hanno iniziato a colpirsi, fino a costringere una delle contendenti a recarsi in ospedale.

Dalle immagini, visionate dai poliziotti della Squadra mobile, sarebbe emerso che due giovani si spintonavano e schiaffeggiavano, con l’intervento anche di un ragazzo – poi identificato come maggiorenne - che, dopo aver raggiunto una delle due alle spalle, l'avrebbe tirava per i capelli facendola cadere a terra.

Nella stessa giornata, in via Popilia, alcuni minorenni, dopo averlo preso in giro avrebbero colpito un loro amico e un altro ragazzino intervenuto in sua difesa.

Le attività investigative, coordinate dalla Procura della Repubblica per i minorenni di Catanzaro, hanno permesso di fare luce sui due episodi, favorendo anche l’emersione del presunto coinvolgimento di un maggiorenne che è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia.

Vista la giovane età dei protagonisti, è stata avviata un’azione interistituzionale che, facendo leva sulla collaborazione tra istituzioni, famiglie e contesti scolastici, è stata indirizzata - seguendo a logica tipica del diritto penale minorile - verso il recupero educativo dei giovani.

 

  • Published in Cronaca

Atti persecutori ai danni dell’ex fidanzata, divieto d'avvicinamento notificato a un vibonese

Gli uomini della Squadra mobile di Vibo Valentia hanno eseguito a carico di una persona del luogo, un’ordinanza cautelare che dispone il divieto d'avvicinamento alla persona offesa ed ai luoghi abitualmente frequentati dalla stessa.

La misura è stata emessa dal gip del tribunale vibonese, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

La vicenda ha avuto inizio in seguito alla denuncia con la quale i genitori di una ragazza hanno segnalato i comportamenti ossessivi e possessivi tenuti dal destinatario della misura nei confronti della loro congiunta.

Per gli investigatori, durante la relazione sentimentale con la presunta vittima, l’uomo avrebbe manifestato “una gelosia morbosa”, sfociata in ripetuti atteggiamenti aggressivi, offensivi e persecutori, anche nei confronti di amici e parenti della donna.

L’indagato, che al momento della notifica della misura è stato informato delle prescrizioni e degli obblighi imposti dall’ordinanza e delle conseguenze nel caso di inadempimento, non dovrà in nessun caso comunicare o avvicinarsi alla parte offesa, dalla quale dovrà mantenere una distanza non inferiore a 250 metri in caso d’incontro fortuito in luogo pubblico e non inferiore a 50 metri in altri luoghi abitualmente frequentati dalla lei e dai suoi prossimi congiunti.

  • Published in Cronaca

Pd Vibo, Di Bartolo: "L’elezione di Nicola Irto alla segreteria segna l’inizio di una nuova stagione"

"La celebrazione del congresso regionale con l’elezione di Nicola Irto alla segreteria segna l’inizio di una nuova stagione per il Partito democratico in Calabria. Un percorso rifondativo che porteremo avanti anche a Vibo Valentia. Saremo al fianco di Nicola mettendo a disposizione merito, passione e proposte per costruire un Pd al servizio della nostra regione. Un’identità chiara, progressista e riformista, per un partito che vuole ritornare a dettare le priorità dell’agenda politica calabrese. L’inizio di una nuova sfida per ridare spazio, voce e autonomia ai territori, in particolare all’organizzazione capillare dei circoli che hanno dimostrato, ancora una volta in questa occasione, di voler essere al centro della comunità democratica. In bocca lupo e buon lavoro, Segretario! Sono certo che il meglio deve ancora venire".
 
Lo dichiara Giovanni Di Bartolo, candidato alla segreteria provinciale del Partito democratico di Vibo Valentia

 

  • Published in Politica

Vibo, i maggiorenti del Pd puntano su Di Bartolo e Gioia

"Nella giornata di ieri presso la federazione regionale del Partito democratico in Lamezia si sono riuniti i vertici della federazione provinciale di Vibo Valentia on.le Viscomi, On.le Mammoliti, Stefano Luciano capogruppo al Comune di Vibo, Enzo Mirabello, Michele Mirabello, Luigi Tassone ed il segretario di federazione Enzo Insarda' ed hanno convenuto circa l'opportunità, in un momento particolare del partito, di condividere scelte e percorsi unitari per dare forza ad un progetto di rinnovamento e di rilancio complessivo del partito in un ottica riformista e progressista. Pertanto si è deciso di convenire sulla proposta di candidatura a segretario di federazione di Giovanni Di Bartolo e segretario cittadino Claudia Gioia".

E' quanto si legge in un comunicato della federazione provinciale del Pd di Vibo Valentia.

  • Published in Politica
Subscribe to this RSS feed