Un altro giocatore della Juventus positivo al coronavirus

"Il calciatore Paulo Dybala è stato sottoposto ad esami medici che hanno rivelato la sua positività al Coronavirus-COVID-19. Il calciatore, da mercoledì 11 marzo, in isolamento volontario domiciliare, continuerà ad essere monitorato e a seguire lo stesso regime. Sta bene ed è asintomatico".

È quanto si legge sul sito della società bianconera.

Coronavirus, tre persone in quarantena a Mongiana

Tre persone sono state poste in quarantena, con altrettante ordinanze emesse ieri mattina, dal sindaco di Mongiana Francesco Angilletta.

Le “misure profilattiche contro la diffusione della malattia infettiva Covid-19”, sono state adottate a carico di tre abitanti del borgo delle Ferriere che hanno comunicato al Comune di essere rientrati in Calabria da fuori regione.

Le ordinanze prescrivono ai destinatari “l’isolamento domiciliare per quattordici giorni dalla data del rientro”.

Coronavirus, Santelli: "Grazie a chi in questo momento è in prima linea"

"In queste settimane in cui il momento di crisi assorbe le nostre energie, ci impegna ininterrottamente per studiare strategie per prevenire e contrastare l’avanzare di questa preoccupante emergenza sanitaria, voglio ringraziare, anche a nome della Giunta regionale, chi è schierato in prima linea, senza se e senza ma.

Quindi grazie a tutto il personale medico, i biologi, gli infermieri, gli Oss che da settimane, ormai, sono in trincea a lavorare. Veri e propri bagliori di speranza laddove a volte il buio pare avere la meglio.

A loro va tutto il nostro rispetto e la nostra ammirazione. 

Un ringraziamento va anche ai dirigenti delle Asp e delle Aziende Ospedaliere, i capi dei Dipartimenti Prevenzione; ma anche ai Prefetti con cui collaboriamo per garantire il rispetto delle norme, mai come in questo momento fondamentale, e che dimostrano sempre grande attenzione verso le esigenze dei territori. 

Un ringraziamento ai sindaci, oggi più che mai, “pronto soccorso” della Democrazia che, anche in questa occasione, stanno dimostrando di essere veri e propri baluardi delle istituzioni".

Così Jole Santelli, presidente della Regione Calabria

 

 

 

 

Coronavirus: pensionata muore in Calabria, oggi è la seconda vittima

Seconda vittima, in meno di 24 ore, a causa del coronavirus in Calabria.

Dopo la 69enne morta questa mattina (Per leggere la notizia clicca qui), a Reggio Calabria si registra un altro decesso.

Si tratta di una donna di 82 anni, ricoverata in terapia intensiva all’ ospedale Riuniti della città dello Stretto.

Complessivamente, quindi, sono sei le persone decedute in Calabria a causa del Covid - 19

Intanto la Regione Calabria ha aggiornato il bollettino con il numero dei contagiati che, con i 28 nuovi casi registrati oggi, è salito a 235 (per leggere la notizia clicca qui).

Coronavirus, la mappa del contagio regione per regione

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento risultano positive al virus 42.681 persone.

Ad oggi, in base ai dati forniti dalla Protezione civile, in Italia sono stati accertati 53.578 casi, tra guariti e morti.

Nel dettaglio, i casi attualmente positivi sono: 17.370 in Lombardia, 5.661 in Emilia-Romagna, 4.214 in Veneto, 3.506 in Piemonte, 1.997 nelle Marche, 1.905 in Toscana, 1.159 in Liguria, 1.086 nel Lazio, 793 in Campania, 666 in Friuli Venezia Giulia, 720 nella Provincia autonoma di Trento, 600 nella Provincia autonoma di Bolzano, 642 in Puglia, 458 in Sicilia, 494 in Abruzzo, 447 in Umbria, 304 in Valle d’Aosta, 321 in Sardegna, 225 in Calabria, 47 in Molise e 66 in Basilicata.

Le persone guarite sono 6.072, quelle decedute 4.825.

Coronavirus: in Italia un morto ogni due minuti, le vittime sono 4.825

Si fa sempre più pesante il bilancio dei morti causati dal coronavirus in Italia.

Con i 793 registrati oggi, il totale dei decessi è arrivato a 4.825.

In altre parole, nelle ultime 24 ore è morta in media una persona ogni due minuti.

Non accenna a rallentare neppure l’aumento dei malati che, con i 4.821 di oggi, sono ora 42.681.

I nuovi guariti sono, invece, 943, per un totale di 6.072.

Complessivamente, i contagiati, tra vittime e guariti, sono 53.578

I dati sono stati forniti dal commissario per l'emergenza Angelo Borrelli, durante la conferenza stampa alla Protezione civile.

Coronavirus, Calabria: 340 nuovi medici disponibili per affrontare l'emergenza

Sono 340 i medici che hanno dato la propria disponibilità per essere impiegati durante l’emergenza coronavirus in Calabria.

Di questi 158 sono neo laureati in medicina, non ancora abilitati, ma che possono esercitare la professione, secondo quanto disposto dal decreto “Cura Italia” approvato dal governo. 

I restanti 182 sono, invece, medici specializzati e specializzandi, molti dei quali in discipline come medicina interna, cardiologia, pneumologia, anestesia e rianimazione, particolarmente richieste nella gestione dell’emergenza sanitaria.

"Tali disponibilità - ha detto la presidente della Regione Calabria Jole Santelli - ci permetteranno di utilizzare gradualmente il personale medico in base alle necessità e alle aperture programmate degli ospedali Covid sul territorio regionale. 

Parallelamente al reclutamento del personale medico, le Asp hanno già dato avvio allo scorrimento delle graduatorie degli idonei per l’assunzione, sempre a tempo determinato, di 270 infermieri e 200 Oss oltre che a biologi e tecnici di laboratorio.

L’assunzione di personale medico e sanitario non medico permette di rendere operative tutte le strutture e i posti letto aggiuntivi che la Regione Calabria sta attivando per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. 

Sapere di poter contare su professionisti, molti dei quali giovani e con tanta voglia di fare, rappresenta una speranza nella lotta a questo virus e ci dà forza per proseguire in questo grande lavoro che ci vede tutti coinvolti, ciascuno per la propria parte".

 

Sorpreso con una pistola, arrestato

I carabinieri del Nucleo radiomobile di Reggio Calabria hanno arrestato Vittorio Morelli, 29enne del posto, per detenzione di arma alterata.

In particolare, durante una perquisizione personale, l’uomo è stato trovato in possesso di 15 grammi di cocaina, di una pistola calibro 38 special con matricola abrasa e di 21 cartucce di vario calibro.

Dopo l’arresto, Morelli è stato tradotto nella casa circondariale di Reggio Calabria – Arghillà.

  • Published in Cronaca
Subscribe to this RSS feed