Parco delle Serre e Mangiatorella insieme per il territorio

Il Parco Naturale Regionale delle Serre , impegnato nelle attività di protezione, valorizzazione e promozione del patrimonio naturalistico, ha siglato con Mangiatorella SpA un protocollo d'intesa per raggiungere la missione condivisa di promuovere la conoscenza delle bellezze del territorio delle Serre insieme alle realtà storiche e produttive che esso ospita.

L'accordo, sottoscritto dal neo Commissario Straordinario Alfonso Grillo con il supporto del Direttore Francesco Maria Pititto, vuole porre le basi di una collaborazione che metterà in campo know how e competenze specifiche allo scopo di aumentare la notorietà e la conoscenza delle attività artistiche, culturali, naturalistiche e produttive dell'area protetta, stimolare promuovere il flusso turistico regionale ed extra-regionale, promuovere il valore storico e naturalistico del Parco, rafforzare il legame del consumatore con il territorio calabrese, espressione di genuinità, purezza e benessere, collaborare con le competenti Istituzioni locali per il mantenimento di una adeguata accessibilità e fruibilità delle località e dei siti d'interesse presenti nel Parco delle Serre.

Mossi quindi dall'obiettivo comune della promozione del territorio, Mangiatorella e Parco delle Serre, insieme, stanno già elaborando alcuni progetti e iniziative che saranno presto resi note nei rispettivi canali digitali istituzionali, allo scopo di promuovere la purezza e la bellezza che il territorio offre ed incentivare il turismo, a partire da quello sostenibile.

Il Parco si candida a meta del turismo sostenibile ed esperenziale - ha dichiarato Alfonso Grillo, commissario dell’Ente- è necessario, dunque, avviare un processo di riforme che elevano la proposta su livelli di qualità, la collaborazione con tutti i soggetti, pubblici e privati, che agiscono dentro il territorio delle serre, diventa dunque decisiva.

Mangiatorella rappresenta una realtà aziendale consolidata, presente sulle tavole delle famiglie di molte regioni Italiane e del mondo, quindi capace di veicolare la nostra proposta anche fuori dai confini nazionali.

“La Calabria è una terra ricca di storia - ha dichiarato il Dr. Francesco Federico responsabile  Marketing  e Finanza di Mangiatorella S.p.A - fascino, risorse ed opportunità e la collaborazione avviata è un esempio di come fare rete sia determinante e possibile anche tra realtà apparentemente diverse ma accomunate da uno spirito ed obiettivi comuni.

 

 

 

La tappa dell’Appennino bike tour occasione per valorizzare il Parco delle Serre

Ieri, nella splendida cornice del museo delle Reali ferriere di Mongiana, in occasione del passaggio della  34^ tappa dell’Appennino bike tour, si è svolto un incontro tra Enrico Della Torre, direttore generale di Vivi Appennino, ente promotore del progetto, Pietro Federico, amministratore delegato della Mangiatorella SpA sponsor partner dell’iniziativa, Francesco Pititto, direttore del Parco delle Serre ed Alessandra Bonfanti di Legambiente.

Durante l’incontro si è discusso della comune volontà di promuovere le bellezze del Parco delle Serre attraverso le tappe calabresi dell’Appennino bike tour, in quanto la Ciclovia dell’Appennino passa proprio dai luoghi più magici del parco.

Nel giorno in cui è giunta a Serra San Bruno la 34^ tappa, con arrivo a Fabrizia, del percorso denominato “Giro dell'Italia che non ti aspetti”- 2600 chilometri dalla Liguria alla Sicilia, più di 300 comuni attraversati, 44 comuni tappa e 26 parchi e aree protette -, Federico ha sottolineato l’impegno di Mangiatorella nella tutela ambientale e nella promozione del territorio per lo sviluppo delle aree interne, concetto ribadito Pititto, che ha sottolineato l’importanza del coinvolgimento di Mangiatorella nella valorizzazione del Parco delle Serre e nella promozione della mobilità sostenibile al suo interno. Un progetto che s’innesta in un ventaglio di scelte e iniziative sostenute da un crescente interesse di pubblico, quello della nuova ciclovia darebbe modo di ammirare siti naturalistici, storici e culturali, di raggiungere la località “Mangiatorella”, dove si trova la storica fonte e lo stabilimento dell’omonima acqua minerale, la tenuta Ferdinandea, la Cattolica di Stilo e molto altro.

Alessandra Bonfanti ha rimarcato che, attraverso l’importanza di fare rete, le ciclovie rappresentano un volano turistico unico per il futuro e che la Calabria offre un mix di qualità uniche da questo punto di vista, come la purezza, la natura incontaminata e l’accoglienza, ed è quindi in grado di rispondere in modo completo alle aspettative del pubblico.

Proprio per queste ragioni, il della Torre ha ribadito l’importanza del progetto di revisione che porterà alla realizzazione completa della ciclovia, di cui l’Abt si è fatta promotrice, in seguito all’accettazione da parte del Ministero delle Infrastrutture, nel 2022.

Ha concluso l’incontro Federico, ringraziando tutti e omaggiando i presenti di una targa ricordo della giornata, a simbolo dell’impegno reciproco nel promuovere la Calabria come luogo di turismo sostenibile.

La Ciclovia dell’Appennino passa dai luoghi magici del Parco delle Serre e punta su un nuovo anello che coinvolgerà la storica fonte di “Acqua Mangiatorella”

Domani giungerà a Serra San Bruno, nel cuore del meraviglioso scenario del Parco delle Serre, la 34^ tappa dell’Appennino Bike Tour – il Giro dell'Italia che non ti aspetti: un’importante progetto, duemilaseicento chilometri dalla Liguria alla Sicilia, più di trecento comuni attraversati e 44 comuni tappa, 26 parchi e aree protette. Sono questi i numeri di Appennino Bike Tour, la ciclovia dell’Appennino che ha preso il via in forma itinerante lo scorso 16 luglio da Altare (Savona) e si concluderà l’8 agosto ad Alia (Palermo). Si tratta della più lunga ciclovia d’Italia: il più importante progetto di turismo sostenibile mai realizzato nel nostro Paese, nato da cittadini e cittadine e dalle associazioni, finanziato dalle istituzioni. Un sostegno concreto alla promozione della mobilità sostenibile e al turismo nelle aree interne del Paese, che punta alla valorizzazione di un nuovo modello di turismo che rispetta l’ambiente, migliorando la qualità della vita e promuovendo la riscoperta dei meravigliosi borghi d’Italia attraverso l’utilizzo della bici, mezzo green per eccellenza.

Durante il percorso della 34^ tappa i ciclisti sosteranno in prossimità della sede del “Museo delle Reali Ferriere di Mongiana” per incontrare alcuni dei partners del progetto, il “Parco Naturale Regionale delle Serre” e “Mangiatorella SpA” che ha sponsorizzato il percorso inaugurale dell’intera ciclovia nazionale.

L’incontro, previsto attorno alle 10,30, nasce per promuovere la purezza del territorio del Parco delle Serre, ricco di bellezze naturalistiche, storiche e culturali, attraverso la modalità della mobilità sostenibile e degli itinerari naturalistici percorribili in bici o a piedi attraverso delle “passeggiate ecologiche” che vedono protagonisti i boschi delle Serre, coi loro giganteschi abeti bianchi.

Gli itinerari offrono delle opportunità di visita uniche per turisti e popolazione locale che potranno ammirare le tante opere naturalistiche e culturali accompagnate da guide esperte, lungo i sentieri del parco. Tra questi, anche quelli che permettono di raggiungere la località “Mangiatorella” ove insiste lo Stabilimento di imbottigliamento dell’omonima Acqua Minerale, la Tenuta Ferdinandea, la Cattolica di Stilo e molto altro.

“Mangiatorella”, che deve la sua purezza e le caratteristiche salutari della sua acqua proprio all’ambiente incontaminato in cui nasce, con l’adesione a questo grande progetto è orgogliosa di confermare la sua costante attenzione per la tutela dell’ambiente e del territorio.

Subscribe to this RSS feed