Mongiana: firmata una convenzione tra Parco delle Serre e Pro loco per il supporto al funzionamento del Mufar

Firmata la convenzione che, per il secondo anno, disciplina il rapporto di collaborazione della Pro loco di Mongiana nella gestione del Museo e del sito archeologico della Fonderia borbonica.

L’accordo prevede il coinvolgimento di giovani mongianesi impegnati nel Servizio civile e operatori dell’associazione già formati gli scorsi anni.  Da questo fine settimana  il Museo e l’area archeologica restano ufficialmente attivi per tutta la stagione 2022. In contemporanea partiranno una serie di iniziative promozionali per aumentare i visitatori a questi straordinari contenitori di storia e cultura.

“Ci avviamo verso la candidatura alla carta sul turismo sostenibile, riconoscimento tutt’altro che semplice da raggiungere – ha dichiarato il commissario del Parco delle Serre Alfonso Grillo - dunque è necessario abituarsi fin da subito ad alzare il livello degli standard promozionali, i servizi informatici, l’ospitalità, tutto deve conformarsi alle norme previste dalla comunità europea.

Sui musei e i luoghi di cultura bisogna avviare una politica integrativa coordinata, mettere in rete il sistema, organizzare visite guidate, incentivare la ricerca e gli studi per rendere ancora più interessanti le nostre strutture museali.

L’ente Parco si farà promotore di un sistema coordinato in tutta l’aria vasta delle Serre, ed ha già un piano da sottoporre ad un confronto con tutti i soggetti istituzionali dei centri in cui sono presenti luoghi espositivi.

In questo contesto si colloca la firma della convenzione con la Pro loco di Mongiana E.T.S.. Una collaborazione tra ente Parco e Pro loco, alla presenza del sindaco Francesco Angilletta, necessaria per rendere fruibile e facilitare la gestione del Mu.Fa.R - Museo Fabbrica D’armi - Reali Ferriere Borboniche - Parco Archeologico. “

Mongiana, a ferragosto boom di presenze

In occasione del ferragosto, Mongiana è stata la meta preferita da tantissimi turisti, i quali, incuriositi dalle bellezze ambientali e storiche del territorio hanno deciso di trascorrere una giornata all’insegna della cultura e della natura.

In tantissimi hanno visitato il Parco di Villa Vittoria, sede del Gruppo Carabinieri Forestali, avendo modo di apprezzare l’ordine e la cura dell’ambiente. Il MuFAR, Museo Fabbrica d’Armi Reali Ferriere Borboniche, ha accolto oltre seicento visitatori, i quali hanno potuto ammirare i contenuti multimediali ed i differenti reperti esposti. Grande richiamo hanno avuto le Fonderie, riportate a nuova luce dopo un imponente scavo archeologico e un minuzioso lavoro di restauro, che per tutta l’estate saranno illuminate nelle ore notturne fino all’inaugurazione ufficiale in autunno.

Le attività che si stanno svolgendo, hanno permesso di far conoscere un luogo sconosciuto, carico di bellezze, ricco di storia e che rappresenta una realtà turistica di enorme richiamo. Preferita da tanti appassionati di storia e natura, Mongiana sta diventando meta turistica di eccellenza.

Venite a Visitare Mongiana e i suoi percorsi.

Mongiana, domenica ospiterà la Terza tappa del tour regionale di "Calabria Racing"

 

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di "Calabria Racing" riguardante la terza tappa di un tour regionale che mira alla riscoperta di luoghi e tesori nascosti della nostro splendida regione.

Si partirà domenica 18 giugno 2017 da Catanzaro per raggiungere, attraverso la nuova arteria di collegamento tra il Parco delle Serre e lo Jonio, la mitica Mongiana, paese che ha visto negli anni dei Borboni la produzione del ferro e di armi, dove saranno accolti dal Presidente della Pro Loco, Francesco Aloi, e dal sindaco, dr. Bruno Iorfida, i quali illustreranno le meraviglie di Mongiana.

Il primo cittadino, ha accettato di buon grado la nostra proposta culturale, mettendoci a disposizione le guide che illustreranno la meravigliosa storia che avvolge il borgo montano. Il gruppo visiterà il Mu.Far. e Villa Vittoria, centro della Biodiversità dei Carabinieri Forestali, alla fine si potranno assaggiare le prelibatezze enogastronomiche del luogo.

Le vetture che attraverseranno i meravigliosi luoghi hanno fatto la storia dell’Auitomobilismo italiano; come la 124 FIAT, la 110 E del 56, la 1100 103 tipo TAXI del 56, le bellissima spider Innocenti , e tante altre che andranno a farsi ammirare dai vari curiosi che certamente comporranno il mosaico di una bella giornata di festa e di cultura.

Il tour ideato ed organizzato dalla Calabria Racing che intende riportare all’attenzione di tutti gli appassionati di automobilismo, non solo locale ma regionale, l’apposita manifestazione per fare rivivere i meravigliosi tesori artistici, architettonici, urbanistici e umani della nostra regione che solo valorizzando nuovi itinerari potrà arricchire la sua variegata offerta turistico-culturale.

E’ questa la “missione” che la Calabria Racing ha voluto portare avanti rispettando i canoni e le finalità statutarie, affinché si possa valorizzare l’identità forte della nostra terra, convinti come siamo che cultura, turismo, e sport siano un potenziale enorme per il rilancio della nostra immagine.

Pensare un viaggio a tappe come questo non serve soltanto a conoscere le usanze la cultura e la storia dei nostri luoghi ma anche ad accendere i riflettori e attenzioni nuove sulle antiche pietre della Calabria testimoni di una tradizione millenaria.

Divulgare questo sport quale strumento importante per la GUIDA SICURA.

Far conoscere ed apprezzare attraverso i mezzi di comunicazione le bellezze, la cultura, le tradizioni del territorio calabrese;

Rafforzare il motto: “Cultura, Sport & Turismo”.

 

Subscribe to this RSS feed