Diamante e Capistrano candidate a Capitale della cultura 2024, la soddisfazione dell'assessore Varì

"Stiamo vivendo un periodo particolare che speriamo di metterci presto alle spalle. Ma nonostante ciò, in questo anno, sono nati progetti calabresi posti all’attenzione nazionale e premiati. Ricordo Vibo Capitale italiana del libro, Tropea Borgo dei Borghi e la Ciclovia dei Parchi che ha ottenuto l’Oscar italiano del cicloturismo. Siamo una regione operosa e ora abbiamo anche due candidature a capitale della cultura 2024: Diamante e Capistrano”.

Lo ha detto l’assessore regionale allo Sviluppo economico e agli Attrattori culturali, Rosario Varì, intervenendo all’incontro “Transizioni. Occasioni e rischi del nostro tempo. Il ruolo della cultura”, che si è svolto oggi a Roma, a palazzo Wedekind, per presentare la candidatura di Diamante a Capitale della cultura italiana 2024. L’assessore Varì ha portato i saluti del presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto, e ringraziato il sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, per il progetto sulla candidatura della città dei murales. “

Si tratta di un progetto affascinante, coinvolgente, con un elevato valore comunicativo. Leggendolo – ha evidenziato - sembra di essere attori dentro quella storia nella quale ci sono i murales, punto di forza di Diamante. Ma si è voluto valorizzare tutti quelli che sono gli elementi più importanti di diamante, dal mare al Pollino, le piazze, Cirella che diventeranno, è scritto nel dossier, teatri e luoghi di incontri e eventi. Mi ha colpito molto il progetto ‘Altra stagione’ che valorizza la destagionalizzazione perché è fondamentale far diventare i Borghi e i piccoli Centri la vetrina dei beni culturali e di tutte le eccellenze della Calabria. Solo così riusciremo ad essere attrattivi per 365 giorni all’anno”.

“I nostri beni culturali devono diventare un vero volano di sviluppo. Abbiamo un patrimonio immenso da mostrare e valorizzare, tanti artigiani di cui vantarci, un settore agroalimentare importantissimo. La valorizzazione dei nostri dei Borghi – ha rimarcato ancora l’assessore Varì - deve passare attraverso la tradizione e le identità territoriali, che devono tuttavia coniugarsi con l’innovazione e l’inclusione. Questi sono i fattori che accomunano il progetto della candidatura di Diamante a capitale della cultura e quello che è il programma del mio Dipartimento e della Regione Calabria. Il presidente Occhiuto mi ha affidato due deleghe perché ha ritenuto importante unire i settori Sviluppo economico e Attrattori culturali, ritenendo che i beni culturali, materiali e immateriali della Calabria, rappresentano uno dei maggiori fattori di sviluppo della nostra regione. E il progetto Diamante capitale italiana della cultura va nella stessa direzione. Quindi – ha concluso - che la storia di Diamante, di Capistrano e la storia della Calabria abbia un futuro brillante è un auspicio mio, del presidente Occhiuto e di tutti i calabresi”.

  • Published in Politica

Sorpreso al volante di un furgone, ma avrebbe dovuto essere ai domiciliari: arrestato

Un 40enne è finito in manette, con l’accusa di evasione e resistenza a pubblico ufficiale.

L’uomo, già detenuto ai domiciliari, è stato sorpreso dagli agenti della Polizia stradale al volante di un furgone lungo la Ss18, nei pressi di Diamante (Cs).

All’Alt dei poliziotti, l’arrestato ha cercato di darsi alla fuga, prima di essere bloccato dopo un breve inseguimento.

Durante l’identificazione, gli agenti hanno scoperto che l’automobilista appena fermato avrebbe dovuto trovarsi ai domiciliari.

Inevitabile, quindi, l’arresto e la risottoposizione ai domiciliari.

  • Published in Cronaca

Autocisterna carica di gas finisce in una voragine, illeso il conducente

Un'autocisterna carica di gpl è finita in una voragine apertasi sul lungomare di Diamante, nel Cosentino.

L’incidente, che si è verificato questa mattina, fortunatamente non ha provocato né la fuoriuscita del gas, tantomeno conseguenze per l’autista del mezzo.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Cosenza e del nucleo Nbcr (Nucleare, chimico, biologico radiologico) di Catanzaro che hanno effettuato il travasato del gas in un’altra cisterna.

  • Published in Cronaca

Arrestato il presunto responsabile dell'omicidio di Francesco Augeri

È stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Scalea, il presunto responsabile dell'omicidio di Francesco Augeri, il giovane accoltellato durante una rissa, scoppiata il 22 agosto scorso, davanti ad un locale di Diamante, nel Cosentino. 

Da quella tragica notte, gli uomini dell'Arma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Paola, hanno lavorato, senza soluzione di continuità, per dare un volto ed un nome all'autore del mortale accoltellamento del giovane cosentino e del ferimento di un 28enne.

Un lavoro impegnativo, sviluppato attraverso una certosina ricerca di tutti i possibili testimoni, che ha consentito di ricostruire la dinamica dei fatti e di raccogliere inconfutabili elementi a carico di un diciannovenne di origine napoletane, nei cui confronti la Procura della Repubblica di Paola ha emesso un provvedimento di indiziato di delitto.

Il giovane che presenterebbe ferite al volto che ne dimostrerebbero il pieno coinvolgimento nella rissa, si è costituito presso il carcere di Napoli Secondigliano.

 

Giovane muore dopo essere stato accoltellato durante una rissa

Rissa fatale per un 23enne di Cosenza, che ha perso la vita dopo essere stato accoltellato.

Un altro ragazzo, di origini campane, ferito in maniera non grave, è stato ricoverato nell'ospedale di Cetraro.

La rissa, che ha visto protagonisti due gruppi di giovani, è scoppiata all’alba davanti ad un locale di Diamante, sulla costa tirrenica cosentina.

Oltre ai sanitari del 118, sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno avviato le indagini per fare luce sull’accaduto

  • Published in Cronaca

Incidente stradale in Calabria, un morto

Tragico incidente stradale su un tratto della Statale 18 “Tirrena Inferiore”, che attraversa il comune di Diamante, dove nella serata di ieri ha perso la vita un automobilista di 30 anni.

Secondo una prima ricostruzione, per cause ancora in corso d'accertamento, l'auto della vittima sarebbe andata a sbattere contro un guardrail, prima di urtare un altro veicolo e ribaltarsi.

Nell'impatto il conducente della seconda auto è rimasto illeso, mentre per il 30enne non c'è stato nulla da fare.

Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia stradale ed i sanitari del 118.

 

Soldi per controllare le pratiche pensionistiche, domiciliari per due funzionari Asp

Due segretari amministrativi presso la Commissione d’invalidità della sede Asp di Diamante, sono accusati di aver ricevuto denaro per "vigilare" sul buon esito di alcune pratiche pensionistiche.

Il reato è stato contestato dai carabinieri di Scalea, in provincia di Cosenza.

In particolare, i due, un 54enne ed una 65enne, sono finiti ai domiciliari con l’accusa di concussione.

Nel corso dell'operazione i militari dell'Arma hanno eseguito diverse perquisizioni.

 

Soldi per controllare le pratiche pensionistiche, domiciliari per due funzionari Asp

Due segretari amministrativi presso la Commissione d’invalidità della sede Asp di Diamante, sono accusati di aver ricevuto denaro per vigilare sul buon esito di alcune pratiche pensionistiche.

Il reato è stato contestato dai carabinieri di Scalea, in provincia di Cosenza.

In particolare, i due un 54enne ed una una donna di 65 sono finiti oggi in arresto, ai domiciliari, con l’accusa di concussione.

Nel corso dell'operazione i militari miltari dell'Arma hanno eseguito diverse perquisizioni.

 

Subscribe to this RSS feed