Amantea, ospita un confronto sulla “sanità regionale digitale”

Il Rotary fa sue le domande dei tanti cittadini calabresi che si chiedono a che punto è il già avviato percorso di riforma sul sistema digitale sanitario che sta per passare alla storia come la “nuova medicina del territorio”.

Un Interrogativo di scottante attualità a cui è chiamato a rispondere l’evento organizzato dal Rotary E-Club Al Mantiàh Calabria di Amantea in sintonia con il Rotary Club Mendicino Serre Cosentine e l’Inner Wheel di Amantea.

Si parlerà, tra l’altro, su quando la sanità digitale deve avvicinare il paziente a medici e strutture, aumentando i dati a disposizione del medico e l’informazione del paziente.

Del ruolo e della funzione delle farmacie che diventeranno momento di prima diagnosi del paziente.

Ma anche di come cambia il lavoro in sanità nell’era digitale?
L’idea è del Past Governor Francesco Socievole, Presidente della Commissione Rotary Foundation del Distretto 2102, che da tempo, e più intensamente da quando è scappiata la pandemia legata al Covid 19, guida l’Associazione in un percorso di impegno orientato ad aiutare i cittadini con proposte e interventi di varia natura assistenziale.

Va, infatti, in questa direzione l’appuntamento di domani, martedì 12 aprile, alle ore 18, in programma al Convento di San Bernardino, ubicato nel piazzale Paul Harris della stessa Amantea che ospiterà un evento che avrà come momento centrale una articolata “Riflessione per una efficiente sanità regionale digitale” che verrà anche trasmessa su piattaforma Zoom https:/us02web.zoom.is/j/5490541699. ID 549054199. Passcode: AlMantiah.

Il programma, dopo il breve indirizzo di saluto della Presidente del Club ospitante, Marzia Simari Benigno, prevede le relazioni di Marcello Maggiolini, Presidente del corso di laurea in medicina e chirurgia e tecnologie digitali all’Unical che interverrà su “Nuovi approcci formativi: la laurea in Medicina e Tecnologia digitale” e di Enrico Caterini, professore ordinario di diritto civile all’Unical che spiegherà “L’atto aziendale e la rete assistenziale”.

Poi sarà la volta di una tavola rotonda, moderata dal giornalista Giuseppe Sarlo, direttore della rivista Calabria Rotary, alla quale parteciperanno Massimo Ballotta, Direttore dell’Ulss 2 Feltre Unità Operativa Complessa di Medicina Fisica e Riabilitativa e Rotary Coordinator della Regione 15; Vincenzo Defilippo, Presidente Federfarma Calabria; Gianluca Garziera, Digital Health Director dell’Emea; Franco Iacucci, vice Presidente del Consiglio Regionale della Calabria e Simona Loizzo componente la Commissione sanità della Regione Calabria.

Le conclusioni verranno affidate al Pdg Francesco Socievole.

Amantea Comics 3+1, ritorna l’evento calabrese dedicato alla cultura fumettistica

Amantea Comics, l’evento destinato alla condivisione e divulgazione della cultura fumettistica (e non solo), organizzato dal 2018 nella città di Amantea nel ricordo della concittadina Stefania Mari, si prepara a tornare in città dopo l’arresto “forzato” dello scorso anno, causato dall’emergenza pandemica. La Direzione artistica dell’evento, infatti, aveva scelto la strada dell’annullamento dell’edizione 2020, senza tuttavia fermare la macchina organizzativa.

Amantea Comics 3+1 si svolgerà – rigorosamente insieme e in presenza presso la città di Amantea – nelle giornate del 21 e 22 agosto 2021.

L’evento, che gode ogni anno di una vasta partecipazione di pubblico di ogni fascia d’età e di un rilevante numero di ospiti, si svolgerà secondo modalità rinnovate, nel rispetto delle limitazioni previste dalle norme e mantenendo il distanziamento sociale. Alcune delle attività di gruppo, infatti, verranno momentaneamente “convertite” in incontri a carattere laboratoriale.

Non mancherà, però, la consueta partecipazione di ospiti, esperti del settore e appassionati della cultura nipponica che Amantea Comics ha contribuito negli anni a promuovere con ardore e dedizione, portando nel cuore della Calabria una nuova “cultura dell’umanità”.

Amantea Comics ha continuato a incentivare la gioia dello stare insieme anche nei momenti di più dolorosa lontananza; si è così riusciti a impiegare favorevolmente tutti i mezzi e le risorse della comunicazione online e costituire una “rete” di fertili collaborazioni in vista di progetti futuri, con l’obiettivo ultimo del ritrovarsi e realizzarli insieme.

Il programma della manifestazione, carico di novità e partecipazioni inedite, verrà divulgato nel prossimo mese di luglio sui canali social ufficiali dell’evento.

  • Published in Cultura

Emergenza coronavirus, Di Natale (Iric): "Situazione insostenibile ad Amantea"

"La situazionecCovid-19 ad Amantea è ormai diventata insostenibile, con una cifra che raggiunge quasi i 100 casi di positività e con persone costrette a vivere in un appartamento occupando un numero superiore rispetto all’effettiva capienza degli spazi a disposizione”.

È così che interviene Graziano Di Natale (IriC), segretario-questore dell’Assemblea regionale alla fine dei lavori della seduta consiliare al fine di sollevare la questione relativa ai casi di coronavirus di Amantea.

“Ormai – afferma - si tratta di un problema di ordine pubblico non più superabile per cui chiedo al Presidente della Giunta e all’intero consiglio di non abbassare la testa di fronte a questa vicenda. È necessario intervenire subito, sia perché non ci sono i mezzi necessari per fronteggiare una epidemia che ormai ha raggiunto numeri elevati sia perché si mette a serio pericolo una intera popolazione. Ringrazio intanto tutte le forze dell’ordine e quanti si stanno adoperando per garantire la sicurezza del nostro territorio, ma certamente non basta”.

“Ricordo – continua Di Natale -  dapprima a me stesso, che già il 13 luglio 2020, con l’interrogazione n°51, sollevavo il problema dei migranti allocati presso il centro di accoglienza Ninfa Marina senza aver ricevuto alcuna risposta da parte della giunta regionale”

“Auspico – conclude – che si possa trovare al più presto risoluzione a questo problema che inizia a diventare davvero imbarazzante. Non dimentichiamo che il ruolo delle Istituzioni è anche quello di garantire la salute pubblica e i cittadini di Amantea hanno il diritto di essere tutelati”.

  • Published in Cronaca

Fucile in auto e pistola a casa, arrestato

E’ stato sorpreso in auto con fucile calibro 12 con matricola abrasa.

Per questo motivo, un 37enne, P.D., residente ad Amantea (Cs), è stato arrestato dai carabinieri.

L’uomo è stato fermato per un controllo mentre si trovava in auto a Rosarno, quando, in seguito ad una perquisizione, i militari hanno rinvenuto il fucile nel bagagliaio..

Dopo aver sequestrato l’arma, i militari hanno contattato i colleghi della Stazione d’Amantea, i quali hanno effettuato una perquisizione a casa dell’arrestato.

Il controllo nell’abitazione ha permesso quindi di rinvenire, in una cesta di vimini appesa ad un balcone, una pistola calibro 38 con matricola abrasa, vari caricatori per pistola e diverse munizioni.

Al termine delle formalità di rito, P.D. è stato associato al carcere di Palmi.

Calabria, migranti positivi al coronavirus. Di Natale (Iric) presenta un'interrogazione

Un’interrogazione con richiesta di risposta scritta è stata formalizzata dal Segretario-Questore Graziano Di Natale in merito al “trasferimento presso la struttura del centro immigrati ‘Ninfa Marina’ di Amantea, di 13 migranti risultati positivi al COVID”.

Nel documento, Di Natale pone una serie di quesiti “in seguito ai recenti sbarchi di migranti avvenuti nel porto di Roccella Jonica ed al successivo trasferimento di un nutrito gruppo presso un centro di accoglienza di Amantea in provincia di Cosenza”.

L’esponente politico di Io resto in Calabria precisa che “tredici dei migranti sbarcati, dopo essere stati sottoposti a tampone, sono risultati positivi al coronavirus e che, allo stato, gli stessi si trovano ricoverati in una struttura sita nel centro cittadino dove sono alloggiati anche altri migranti”.

Alla luce di queste premesse il consigliere Di Natale interroga “l’On. Presidente della Giunta per sapere se la suddetta struttura sia dotata: 1) di tutte autorizzazioni necessarie per l’accoglienza dei migranti; 2) delle autorizzazioni necessarie per il servizio mensa; 3) delle caratteristiche e delle autorizzazioni appropriate ad ospitare persone risultate positive al coronavirus”. Infine, chiede “se sia possibile che una struttura di accoglienza situata in un centro cittadino possa ospitare persone positive al coronavirus e sottoposte a misure di quarantena obbligatoria”.

 

Immigrati positivi al coronavirus trasferiti ad Amantea, Di Natale (Iric) chiede l'intervento del governo

“Non nascondo forti preoccupazioni per la notizia appresa ieri del trasferimento ad Amantea di tredici migranti risultati positivi al covid 19. La Calabria in generale non è in condizioni di fronteggiare emergenze di questa portata ed una situazione del genere –sottolinea il segretario-questore del Consiglio regionale, Graziano Di Natale (Iric)-, va assolutamente scongiurata. È necessario, pertanto, senza ulteriori perdite di tempo, un intervento immediato del Governo per evitare che possa accadere il peggio”.

Aggiunge Di Natale: “Ritengo che la scelta di trasferimento di Amantea sia infelice sia per il posto individuato che si trova al centro della città sia per motivi di chiara opportunità trattandosi di una cittadina che da sempre è meta di tanti turisti. Fortemente preoccupato, in modo particolare, per l’adeguatezza sia della struttura che dell’assistenza, chiedo – conclude Di Natale-, quindi un intervento immediato del presidente della Regione Calabria perché è impensabile che si possa gestire l’emergenza sanitaria in questo modo.” 

Calabria, sei scosse di terremoto in un quarto d'ora

Notte inquieta per la Calabria, dove la notte scorsa sono state registrate ben sei scosse di terremoto in quindici minuti.

I sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia hanno individuato l’epicentro, in un tratto del mar Tirreno compreso tra Lamezia Terme ed Amantea.

Il primo sisma, di magnitudo 2.5, è stato rilevato all’1.47.

Cinque minuti dopo la terra è ritornata a tremare, generando la scossa di maggiore intensità, ovvero quella che ha raggiunto i 3.9 della scala Richter.

Gli altri quattro terremoti si sono  verificati in rapida successione, fino alle 2.02, quando è stato registrato un evento di magnitudo 3.5.

Le scosse, originatesi a circa dieci chilometri dalla costa, sono state avvertite dalla popolazione.

Allo stato non sono stati segnalati danni.

  • Published in Cronaca

Lieve scossa di terremoto in Calabria

Un terremoto di magnitudo 2.4  della scala Richter  è stato rilevato alle 12.40 di oggi, al largo della costa tirrenica cosentina.

 I sismografi dell'Istituto nazionale di geofisica vulcanologia hanno localizzato l'ipocentro ad una profondità di 58 chilometri. 

Tra i comuni più vicini al punto in cui è stato individuato l’epicentro, figurano: Longobardi, Belmonte Calabro, Fiumefreddo  Bruzio ed Amantea.

  • Published in Cronaca
Subscribe to this RSS feed