Rientra in Italia con false generalità dopo essere stato espulso: arrestato

Un egiziano di 25 anni, sbarcato sulle coste crotonesi il 14 settembre scorso insieme ad altri 378 immigrati, è stato tratto in arresto dalla Squadra mobile pitagorica, con l’accusa di reingresso irregolare nel territorio nazionale prima dei tre anni.

Le operazioni di rilevamento delle impronte digitali e di comparazione con le precedenti acquisizioni dattiloscopiche presenti nella banca dati, cui vengono sottoposti tutti gli immigrati, hanno consentito di accertare che il giovane, nel luglio 2021, fornendo peraltro nella circostanza generalità diverse, era stato destinatario di un provvedimento di respingimento emesso dal questore di Siracusa, per cui era stato accompagnato alla frontiera e rimpatriato in Egitto.

In seguito alle risultanze degli accertamenti, il cittadino egiziano è stato arrestato ed associato alla locale casa circondariale.

  • Published in Cronaca

Incedi in Calabria, mezzi aerei al lavoro nel Catanzarese e nel Reggino

Squadre dei vigili del fuoco del Comando di Catanzaro e del distaccamento volontario di Girifalco sono intervenute poco prima delle 15.20 di oggi in località Fiasco Baldaia, nel comune di Squillace per un incendio che ha interessato macchia mediterranea e una zona boscata.

Considerata la zona vasta ed impervia si è reso necessario anche l'intervento di un elicottero del reparto volo di Lamezia Terme.

Altri interventi per incendi boschivi e di vegetazione sono stati effettuati anche in altre località calabresi.

In particolare, a Santa Caterina dello Ionio (Cz) ed Antonimina (Rc) dove è stata effettuata la richiesta di un mezzo aereo per supportare le operazioni di spegnimento.

Infine, dal primo pomeriggio di oggi un incendio in località Cipolla, nel comune di Crotone si è propagato a ridosso di alcune abitazioni.

Al momento non sono stati segnalati danni a persone

  • Published in Cronaca

Grave incidente stradale sulla Ss106, un morto e tre feriti

Un morto e tre feriti, questo il bilancio di un incidente stradale avvenuto questa mattina sul tratto della Ss106 che attraversa località Poggio Pudano, nel comune di Crotone.

In seguito all’impatto, che ha coinvolto tre automobili, la persona deceduta è stata sbalzata fuori dall’abitacolo. Per una donna rimasta ferita si è, invece, reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco che l’hanno liberata dalle lamiere.

Sul posto sono intervenuti anche i sanitari del 118 che hanno soccorso e trasferito in ospedale i feriti.

La dinamica del sinistro è al vaglio della polizia stradale che ha effettuato i rilievi del caso.

Il tratto di strada in cui è avvenuto l’impatto è stato chiuso al traffico fino al termine delle operazioni di soccorso.

Rissa tra stranieri a Crotone: un arresto e 4 denunciati, c’è anche un’italiana

I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Crotone hanno tratto in arresto un cittadino iracheno per porto abusivo di armi e resistenza a pubblico ufficiale, deferendolo anche in stato di libertà per rissa insieme ad altre 3 persone.

Nella notte di venerdì scorso, infatti, alcuni residenti nella centralissima piazza Pitagora di Crotone avevano chiesto l'intervento di una pattuglia dell'Arma, in quanto infastiditi da urla e schiamazzi provenienti dalla pubblica via.

Una volta giunti sul posto, i militari si erano trovati di fronte a 4 persone, 3 uomini e una donna, intenti a picchiarsi per motivi ad oggi non noti.

In particolare, il soggetto poi arrestato stava impugnando e, non avendo ottemperato all'invito a gettare l'arma bianca, è stato quindi bloccato e disarmato dai Carabinieri, nonostante avesse cercato di divincolarsi e opporre resistenza.

Venivano quindi identificati anche gli altri 3 soggetti coinvolti nella rissa (2 iracheni e un'italiana) grazie anche all'intervento, in ausilio, di altri militari e degli equipaggi di 2 Volanti della Questura.

  • Published in Cronaca

Sbarco d’immmigrati a Le Castella, in carcere il presunto scafista

E’ stato individuato dalla Squadra Mobile lo straniero che ha condotto l’imbarcazione approdata il pomeriggio del 30 agosto nel porto di Le Castella, con a bordo 112 immigrati di nazionalità afgana, siriana e palestinese, intercettata al largo delle coste pitagoriche dalla Capitaneria di Porto di Crotone.

Si tratta di un egiziano di 51 anni, alla cui identificazione è pervenuta la sezione della Squadra Mobile specializzata nell’attività di contrasto al fenomeno dell’immigrazione clandestina, che si attiva ed interviene in occasione di ogni sbarco.    

Le attività investigative hanno consentito di acquisire molteplici elementi, tra cui le dichiarazioni degli immigrati, tali da configurare un sufficiente quadro indiziario a carico dell’indagato, che è stato sottoposto a fermo d’indiziato di delitto per il reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, e quindi associato presso la locale casa circondariale, a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone.

  • Published in Cronaca

Imbarcazione con 252 immigrati a bordo approda in Calabria, identificati i presunti scafisti

Nella giornata di domenica scorsa due unità navali della guardia di finanza hanno intercettato un natante - di probabile provenienza turca– con 252 immigranti a bordo, a pochi metri dalla costa crotonese.

L’imbarcazione, una volta abbordata, è stata condotta nel porto di Crotone dove sono state avviate le operazioni finalizzate all’individuazione degli scafisti che, al termine dell’indagine sono stati identificati in due persone di nazionalità egiziana. Contestualmente, i finanzieri hanno individuato anche quattro membri dell’equipaggio, tutti di nazionalità pachistana.

  • Published in Cronaca

Esplosione in un’imbarcazione nel porto di Crotone: tre morti e un ferito grave

Squadre dei vigili del fuoco del comando di Crotone sono impegnate dalle 17.20 di oggi sul molo Giunti del Porto di Crotone, per un’esplosione avvenuta all'interno di una imbarcazione.

Tre le persone decedute - due corpi sono stati rinvenuti sulla banchina ed un terzo in mare, dove è stato scaraventato dall'esplosione - ed un ferito grave che è stato trasportato in ospedale.

Da quanto appreso, la deflagrazione avrebbe avuto origine nella sala macchine mentre era in corso un'attività di manutenzione.

Le vittime e il ferito sarebbero membri dell'equipaggio di nazionalità estera. Un quinto componente dell'equipaggio è stato trovato dai soccorritori in evidente stato confusionale.

Nascondeva 400 grammi di droga in un edificio abbandonato, arrestato

Un 32enne è finito in manette a Crotone, dopo essere stato sorpreso con 400 grammi di droga.

In particolare, durante un servizio di controllo del territorio, i poliziotti di una volante hanno notato l’uomo introdursi in un edificio abbandono. Insospettiti dall’atteggiamento del 32enne, peraltro già noto alle forze dell’ordine come assuntore di stupefacenti, gli agenti l’hanno seguito, sorprendendolo con una busta al cui interno sono stati trovati marijuana e un bilancino elettronico.

A  quel punto è scattata una perquisizione che ha interessato l’intero edificio, nel quale, nascosto in un buco praticato in una parete, sono stati rinvenuti: 266 grammi di marijuana e 126 grammi di hashish. Pertanto, una volta sequestrata la droga, il 32enne è stato arrestato in flagranza, per detenzione di droga ai fini di spaccio. 

Subscribe to this RSS feed