Scontro tra due auto e un camion sul tratto vibonese dell’A2, tre feriti

Disagi alla circolazione in entrambe le direzioni sulla A2 “Autostrada del Mediterraneo”, a causa di un incidente avvenuto questo pomeriggio nel tratto compreso tra Vibo Valentia e Pizzo.

L’impatto, le cui cause sono in corso d'accertamento, ha coinvolto due autovetture e un mezzo pesante, in un tratto dove, a causa di lavori in corso, la circolazione è regolata a doppio senso di marcia su una carreggiata. Nello scontro sono rimaste ferite tre persone. 

Il traffico è stato temporaneamente bloccato per consentire le operazioni di soccorso.

Sul posto sono intervenuti polizia stradale e personale Anas.

  • Published in Cronaca

Controlli nel Vibonese, sette persone trovate in possesso di marijuana

Continua l’attività di contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti da parte della polizia in tutto il Vibonese.

In particolare, le ultime attività hanno interessato il comune di Mileto, dove è stato denunciato un uomo sorpreso con 50 grammi di marijuana e con materiale destinato al confezionamento dello stupefacente.

Altri 40 grammi di marijuana e materiale per il confezionamento sono  stati trovati nella disponibilità di una persona fermata a Vibo Valentia.

Infine, le attività di controllo hanno portato alla segnalazione al prefetto di  cinque persone trovate in possesso di dosi di marijuana.

Gli investigatori sono ora al lavoro per cercare di ricostruire i canali di approvvigionamento della droga.

  • Published in Cronaca

Vibo, presentato il cartellone degli eventi natalizi

Un calendario fitto di eventi per allietare le festività natalizie dei cittadini di Vibo Valentia e di tutte le frazioni, inserito nel più ampio progetto di “Vibo città Valentissima”. Una serie di appuntamenti organizzati dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Maria Limardo in stretta collaborazione con le associazioni e le parrocchie in grado di rallegrare le giornate che da qui e fino all’Epifania verranno vissute dai tanti cittadini e dalle persone che faranno ritorno in città in occasione del Natale.

Questa mattina nella sala giunta di Palazzo Luigi Razza, nel corso della conferenza stampa, il vicesindaco Pasquale Scalamogna, l’assessore alle Attività produttive Carmen Corrado, il consigliere delegato allo Sport e spettacolo Antonio Schiavello e l’assessore alla Cultura Antonella Tripodi hanno illustrato il cartellone degli eventi dal titolo “Natale insieme”.

“Pur nelle ristrettezze economiche, siamo riusciti a raggruppare le risorse sufficienti per dare un sorriso ai cittadini vibonesi”, ha spiegato Schiavello. “Abbiamo allestito un programma frutto delle tante richieste pervenute all’amministrazione, alle quali abbiamo cercato di dare riscontro nei limiti delle nostre possibilità ma cercando di andare incontro alle istanze di tutti. Il programma, in ogni caso - ha aggiunto Schiavello - sarà integrato anche con altre iniziative che verranno inserite a breve”. Il consigliere delegato non ha mancato di rimarcare come siano state tenute in considerazione “tutte le frazioni, per come espressamente richiesto dal sindaco Maria Limardo e condiviso da tutta l’amministrazione: da Vibo Marina a Porto Salvo e Bivona, passando per San Pietro e Longobardi, fino a Piscopio e le Vene”.

Molte delle iniziative si concentreranno in particolare lungo l’asse commerciale della città capoluogo e di Vibo Marina, anche per dare impulso alle attività presenti. “Ci abbiamo tenuto a far partire le luminarie - ha spiegato infatti l’assessore Corrado - già dal 25 novembre in concomitanza col Black friday. Nel frattempo stanno entrando a regime anche i mercatini con le casette presenti sul corso, abbiamo ricevuto tante richieste da associazioni e parrocchie ed altre ne stanno pervenendo”.

Entrando nel dettaglio, le manifestazioni prevedono “diversi concerti, artisti di strada, eventi che si svolgeranno anche a Palazzo Gagliardi dove la Pro loco allestirà la casa di Babbo Natale e dove al secondo piano sarà possibile visitare l’Odissea Museum”, mostra particolarmente attesa sulla quale si è soffermata a margine della conferenza anche l’assessore alla Cultura Antonella Tripodi. Si terrà inoltre la mostra dei presepi, la presentazione del CalendaVibbu ed altri appuntamenti musicali in collaborazione con il Conservatorio “Torrefranca” e non solo. Ed ancora, tombolate, mercatini dedicati alla gastronomia, intrattenimento per i bambini con i personaggi Walt Disney, una cena solidale, gli zampognari, l’arrivo della Befana in collaborazione con i Vigili del fuoco. “Stiamo inoltre organizzando - ha rimarcato la Corrado - anche un concerto per i degenti dell’ospedale, mentre ci riserviamo altri eventi sui quali stiamo lavorando e che speriamo di poter comunicare a breve, il tutto con un budget molto ristretto nel quale sono comprese anche le luminarie, e che deriva dagli introiti della tassa di soggiorno”. L’assessore Corrado ha poi sottolineato il grande rapporto instaurato con la Camera di commercio, “che siamo certi sarà foriero di effetti positivi per tutta la comunità”, evidenziando come l’obiettivo primario sia “coniugare la voglia di svago caratteristica del periodo natalizio con la necessità di dare impulso al commercio cittadino”. Previsto inoltre il concerto di Capodanno in piazza, i cui dettagli verranno resi noti nei prossimi giorni.  

Tutte le iniziative sono state finanziate con fondi comunali, “con un budget piccolo ma che darà grande soddisfazione, ne siamo certi, a tutta la cittadinanza, nell’ottica di una crescita che inizia ad essere tangibile e che auspichiamo possa essere sempre maggiore”, ha aggiunto il vicesindaco Scalamogna portando i saluti del primo cittadino.

Infine, un’altra iniziativa è quella illustrata dal consigliere Schiavello, il quale, su impulso del sindaco, si è attivato affinché si potessero abbellire le vetrine dei corsi principali: “A tal proposito, dobbiamo ringraziare l’azienda Coop che ha voluto regalare centinaia di Stelle di Natale, in collaborazione con l’azienda ortovivaistica Luele Giuseppe, che verranno donate agli esercenti”.

A Vibo la mostra "Andrea Camilleri, l'inventore di mondi"

“Andrea Camilleri, l’inventore di mondi”. È il titolo della mostra bibliografica e documentaria che si terrà a Vibo Valentia, a Palazzo Santa Chiara, dal 12 al 23 dicembre prossimi. L’evento, curato da Brunello Montagnese con la collaborazione artistica di Gilberto Floriani, Carlo Romeo e Katia Rosi, è patrocinato dal Fondo Psmsad dell’Inps e vede la partecipazione attiva del Fondo Andrea Camilleri e del Sistema bibliotecario vibonese (che ospiterà la mostra e gli eventi ad essa collegati) oltre che il patrocinio gratuito del Comune di Vibo Valentia.

La mostra proporrà uno spazio espositivo dedicato esclusivamente a riproduzioni di testi di grandissimo interesse provenienti dal “Fondo Camilleri”, gestito dalla famiglia dello scrittore siciliano. Un altro filone espositivo verrà dedicato alla collezione
dei libri di Camilleri, forniti dalla casa editrice Sellerio, a testimonianza della sterminata produzione che Camilleri ha portato avanti nella sua lunga carriera di narratore. L’esposizione verrà accompagnata da una pubblicazione che conterrà il ricordo di personalità che hanno conosciuto da vicino il grande scrittore, un approfondimento sul materiale esposto e la
trascrizione di una delle ultime interviste rilasciate da Camilleri. L’ingresso alla mostra,  visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 19, è gratuito.

Nell’ambito dell’evento espositivo, sono inoltre previsti tre appuntamenti utili ad approfondire l’opera del grande autore empedoclino. All’evento inaugurale, in programma lunedì 12 dicembre alle ore 18 - al quale prenderanno parte il presidente del Sbv, Corrado L’Andolina, il direttore artistico del Festival Leggere&Scrivere, Gilberto Floriani, il sindaco di Vibo Valentia, Maria Limardo e l’assessore comunale alla Cultura Antonella Tripodi -, seguirà l’intervento di Carlo Romeo, giornalista e manager Rai, che dialogherà con il curatore della mostra Brunello Montagnese su “La scrittura di Andrea”.

Martedì 13 dicembre, alle ore 18, Carlo Romeo dialogherà con il questore di Vibo Valentia Cristiano Tatarelli sul tema “Indagini. La realtà e i romanzi”. Successivamente verrà proiettata una delle ultime interviste rilasciate da Andrea Camilleri proprio a Carlo Romeo, dall’emblematico titolo “Il conto torna”.


Infine, mercoledì 14 dicembre alle 18, sarà la volta del noto attore e regista Maurizio Marchetti che leggerà i racconti “Capodanno” e “Il vecchio ladro”. A seguire, alle 19, Marchetti parlerà del suo lungo e proficuo sodalizio artistico con lo scrittore dialogando con il giornalista Stefano Mandarano sul tema “Camilleri ed io, il teatro e la Tv”.

  • Published in Cultura

Vibo, Pietro Comito confermato presidente della Commissione Controllo e garanzia

Katia Franzè, capogruppo di Coraggio Italia in seno al Consiglio comunale di Vibo Valentia, esprime soddisfazione per la conferma del consigliere e commissario Pietro Comito a presidente della V Commissione consiliare Controllo e garanzia.

«Pietro Comito – sottolinea la Franzè -  è sempre stato apprezzato non solo dal nostro gruppo (Giuseppe Russo ed Elisa Fatelli gli altri componenti), a cui appartiene ed a cui ha sempre fornito un fondamentale apporto, ma anche dai più della massima assise cittadina, che ne hanno riconosciuto senza se e senza ma impegno, responsabilità e abnegazione».

Franzè, inoltre, si dice certa che la sua dedizione «si  trasformerà in concreta attività politico - amministrativa per il bene comune» e gli augura «una buona e proficua prosecuzione di lavoro».

Lo scorso 2 dicembre si sono svolte le consultazioni per eleggere il nuovo presidente della V Commissione consiliare. Nel corso della prima votazione, 7 sono stati i consensi attribuiti al commissario Silvio Pisani (5 Stelle), 2 quelli riportati da Marco Miceli (Vibo Democratica), 7 i consensi ottenuti da Pietro Comito. L’ex equo ha imposto una nuova votazione. Comito, con 9 voti contro i 7 di Pisani, ha ottenuto la conferma della presidenza. 

  • Published in Politica

Reddito di cittadinanza: 111 indagati nel Vibonese, sequestrati 900 mila euro

La guardia di finanza di Vibo Valentia ha individuato e segnalando all’autorità giudiziaria 111 persone, perlopiù di nazionalità straniera, accusate di aver indebitamente percepito il Reddito di cittadinanza.

In particolare, le fiamme gialle avrebbero riscontrato una serie di false attestazioni nelle Dichiarazioni sostitutive uniche presentate dai denunciati, i quali, pur non avendo maturato il periodo di residenza richiesto dalla norma, hanno comunicato all’Inps di esserne, comunque, in possesso.

Emblematica, in tal senso, è risultata la posizione di un cittadino extracomunitario che avrebbe percepito il sussidio nonostante fosse residente in un centro di accoglienza. L’importo complessivo delle somme indebitamente conseguite e segnalate all’autorità giudiziaria per l’adozione di provvedimenti cautelari, ammonta a circa 900 mila euro.

Oltre ad essere stati denunciati, i percettori del sussidio sono stati segnalati all'Inps per l’irrogazione delle sanzioni amministrative di revoca e/o decadenza del beneficio e il recupero dell’indebito.

Su richiesta della locale Procura della Repubblica, il gip del Tribunale di Vibo Valentia ha emesso un provvedimento di sequestro delle somme indebitamente percepite.

  • Published in Cronaca

Smaltimento illecito di rifiuti, 16 indagati a Vibo Valentia

I carabinieri del Gruppo forestale di Vibo Valentia, con il supporto dell’Arma territoriale, hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip del Tribunale di Vibo Valentia, su richiesta della locale  Procura della Repubblica, ad una azienda attiva nel settore dello smaltimento e riciclo dei rifiuti anche industriali oltre a 10 autocarri, non tutti riconducibili alla citata realtà imprenditoriale, utilizzati per il trasporto e conferimento dei rifiuti nell’impianto di smaltimento, alcuni dei quali, in uso a ditte terze, risultati privi dell’iscrizione all’albo nazionale dei gestori ambientali.

In totale sono sedici gli indagati, fra cui i vertici dell’azienda sequestrata, per i quali a vario titolo sono state ipotizzate le violazioni relative al trasporto e allo smaltimento illecito, anche mediante combustione, nonché deposito/abbandono incontrollato al suolo di rifiuti pericolosi e non. Contestata anche la presunta compromissione e deterioramento delle matrici ambientali (aria, acqua, suolo).

L’indagine, che ha coperto uno spazio temporale compreso fra febbraio e aprile scorsi, ha avuto origine dalla segnalazione fatta dai carabinieri forestali alla Procura circa l’individuazione, durante un servizio di controllo del territorio, di un rogo di materiale plastico riconducibile ad un impianto di smaltimento rifiuti. I successivi servizi di osservazione e controllo hanno consentito di scoprire che l'azienda, il cui scopo sarebbe quello di smaltire e riciclare rifiuti industriali nel rispetto delle normative nazionali ed internazionali, avvalendosi di tecnologie e metodiche all'avanguardia, in realtà avrebbe usato metodi più sbrigativi per sbarazzarsi del materiale conferito non diversamente utilizzabile.

In sostanza i rifiuti una volta privati delle parti riciclabili, quindi con valore economico, venivano abbandonati in una scarpata adiacente ad uno dei capannoni utilizzati per lo stoccaggio o bruciati immettendo pericolosi fumi nell’atmosfera.

Inoltre, nel corso dell’attività è stato accertato anche come venissero conferiti rifiuti provenienti da ditte non autorizzate al trasporto, poiché non in regola con la normativa vigente inerente all’albo nazionale dei gestori ambientali.

Armi e munizioni in casa, un arresto a Vibo Valentia

Continua l’attività investigativa della Polizia, tesa al contrasto al traffico delle sostanze stupefacenti in tutta la provincia vibonese.

Da giorni gli agenti della Squadra mobile e della Squadra di pg del Commissariato di Serra San Bruno avevano notato movimenti sospetti in una area residenziale situata nel centro cittadino di Vibo Valentia. Pertanto, dopo prolungati servizi d'osservazione, hanno deciso di effettuare una perquisizione presso l’abitazione di un uomo.

Nel corso dell’ispezione sono stati rinvenuti: due chili di marijuana, materiale per il confezionamento dello stupefacente, un bilancino di precisione e munizioni calibro 7.65 illegalmente detenute.

Al termine dell’attività, l’uomo è stato arrestato e posto ai domiciliari.

Subscribe to this RSS feed