Maltempo nel Vibonese, De Nisi: “Istituire task force dedicata all’erosione costiera”

«Ancora una volta ci troviamo, purtroppo, davanti a un film drammatico già visto. È un chiaro segno di debolezza e vulnerabilità del nostro territorio che deve essere messo in sicurezza con interventi efficaci e costanti di contrasto al dissesto idrogeologico».

Usa queste parole il consigliere regionale Francesco De Nisi per esprimere solidarietà alle comunità calabresi colpite dal maltempo di questi giorni. Una situazione grave, che in alcuni tratti assume connotati drammatici.

A Briatico, per esempio, la furia del ciclone che ha investito la Calabria Tirrenica ha lasciato dietro di sé il porto completamente devastato, il borgo marinaro pesantemente danneggiato e le criticità alle arterie stradali, alle pompe di sollevamento, ai lidi e agli arenili.

«Ecco che la prevenzione - aggiunge De Nisi - in un periodo di eventi climatici estremi diventa una questione di sicurezza dei cittadini. È necessario che in tempi brevi venga dichiarato lo stato di calamità naturale affinché vengano erogati agli amministratori locali fondi e strumenti e per favorire interventi immediati a sostegno di aziende e cittadini colpiti economicamente».

De Nisi, evidenzia che «occorre guardare al futuro attraverso l’istituzione di una task force dedicata al fenomeno dell’erosione costiera sfruttando, con interventi mirati e dalla tempistica concretamente fattibile, le opportunità messe a disposizione dal Por 2021 - 2027 ».

Nel riaffermare la propria vicinanza alle popolazioni delle zone colpite dal maltempo, conclude sostenendo con forza che «non è più sostenibile che i fondi destinati all’ erosione costiera vengano puntualmente non spesi e conseguentemente disimpegnati perché i tempi di completamento di un lavoro di erosione supera i dieci anni».

  • Published in Politica

Incidente nel Vibonese, muore un 55enne

Un uomo di 55 anni originario di Briatico ha perso la vita la notte scorsa, sul tratto dell'ex Ss 522 compreso tra Parghelia e Zambrone. 

La vittima era in sella ad uno scooter che, per cause in corso d'accertamento, si è scontrato con un'auto. 

Inutile l'intervento dei sanitari del 118.

La dinamica del sinistro è al vaglio dei carabinieri che hanno effettuato i rilievi del caso. 

Aveva 65 kg di artifizi pirotecnici nello scantinato, denunciato

I poliziotti della Squadra mobile di Vibo Valentia, hanno effettuato una serie di perquisizioni domiciliari volte alla prevenzione e repressione dei reati in materia di armi ed esplosivi, individuando la dimora di un uomo, a Briatico (VV), all’interno della quale, nascosti in più punti di uno scantinato, sono stati rinvenuti circa 65 kg di artifizi pirotecnici illegalmente detenuti.

Sul posto è intervenuta anche l’Unità cinofila dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della polizia di Stato, addestrata per la ricerca di armi ed esplosivi.

Gli artifizi pirotecnici, della categoria F2 e F3, sono stati sequestrati in quanto l’indagato è risultato sprovvisto di regolare licenza per la detenzione degli stessi.

Al termine degli accertamenti,  l’uomo è stato denunciato per illegale detenzione di materiale esplodente.

  • Published in Cronaca

Esame per la patente con aiuto esterno, 7 indagati nel Vibonese

A giugno dell’anno scorso, durante un’attività di controllo del territorio effettuata nel comune di Briatico (Vv), i poliziotti della Squadra mobile di Vibo Valentia hanno notato tre persone nei pressi di un vecchio casolare che, alla loro vista, avrebbero cercato di darsi alla fuga. Una volta bloccati e identificati sono stati  trovati in possesso di due borse con all’interno 4 polo dotate di un dispositivo ricetrasmittente, 2 modem per la connessione a internet, 8 Sim, 4 telefoni cellulari e alcuni microauricolari.
Dalle successive indagini è emerso che il materiale avrebbe dovuto essere utilizzato per sostenere e
superare un esame per il conseguimento della patente di guida presso la vicina sede della Motorizzazione.

Il sistema, che secondo gli investigatori sarebbe stato usato anche in precedenza, prevedeva che il candidato, grazie a un microauricolare e a un microfono occultato nella polo, ricevesse le risposte da una seconda persona.

La scoperta del meccanismo ha portato gli agenti ad avviare un’intensa attività investigativa, al termine della quale 7 persone sono state indagate , a vario titolo, per i reati di cui alla L. n. 475/1925 contenente norme in materia di “Repressione della falsa attribuzione di lavori altrui da parte di aspiranti al conferimento di lauree, diplomi, uffici, titoli e dignità pubbliche”

  • Published in Cronaca

Scontro auto-moto nel Vibonese, interviene l'elisoccorso

Grave incidente stradale nel pomeriggio di oggi, nei pressi dell’ex Statale 522, in località Sant’Irene di Briatico.

Nell’impatto sono rimaste coinvolte un’auto ed una moto.

Ad avere la peggio è stato il centauro, il quale è stato trasferito in elisoccorso all’ospedale di Catanzaro dove è stato ricoverato in condizioni critiche.

Iniziativa del Pd a Briatico, Oddati: “Con Irto la Calabria rinascerà”

Si è svolta ieri l’iniziativa organizzata dal Circolo del Pd di Briatico in sinergia con il consigliere regionale Luigi Tassone.

Il dibattito, svoltosi sulla piattaforma Zoom, ha consentito di sviluppare diversi aspetti programmatici consentendo di focalizzare l’attenzione sulla necessità di porre al centro dell’agenda politica le esigenze dei cittadini. All’indomani dell’elezione di Enrico Letta a segretario nazionale, i democratici hanno espresso la volontà di rigenerare l’organizzazione e lo spirito di fondo proponendo una visione diversa del territorio vibonese e della Calabria.

All’evento, introdotto dal primo cittadino di Briatico Lidio Vallone, hanno preso parte numerosi sindaci che hanno avuto modo di esprimere le loro riflessioni e hanno espresso apprezzamento per l’avvio di un cammino basato sul coinvolgimento attivo.

Proprio sull’intenzione di dare vigore al nuovo corso si sono concentrati il segretario della Federazione di Vibo Valentia Enzo Insardà e il dirigente del Pd Michele Mirabello. Quest’ultimo ha evidenziato la necessità di esprimere e concretizzare “una visione chiara e ben riconoscibile dai cittadini, che vogliono tornare a credere davvero negli uomini e nei valori”.

Il consigliere regionale Luigi Tassone ha ringraziato i vertici del partito, rappresentati da Nicola Oddati, per il costante impegno e per la genuina passione politica ed ha invitato tutti coloro che si riconoscono nei valori del Pd a lavorare con determinazione per ricostruire un Pd più forte e per creare un’alternativa valida per stanare De Magistris ed i populisti. Serrata la critica al centrodestra, considerato “incapace di dare sostanza alle azioni amministrative” e “troppo impegnato in logiche clientelari”.

Di “processo nuovo” nel Pd e di “fallimento del centrodestra in Calabria” ha parlato il commissario Stefano Graziano, convinto che “la rinascita del centrosinistra sia vicina” e che “per governare serva un vero senso di responsabilità”.

Il candidato alla Presidenza della Regione Calabria Nicola Irto ha rimarcato i limiti della compagine che oggi costituisce la maggioranza e ha esposto diverse idee a partire dal piano per il lavoro e dal piano di assunzione per gli enti locali per arrivare ai temi dell’emergenza rifiuti, delle carenze infrastrutturali, della fine del commissariamento della sanità che deve essere seguito da un generale processo di riordino.

Le conclusioni sono state affidate al componente della Segreteria nazionale Nicola Oddati che ha sottolineato “l’importante lavoro svolto da Zingaretti, che adesso continua con Letta e che richiede un impegno collettivo”. “C’è bisogno - ha rilevato in particolare Oddati – di far tornare protagonisti i territori ed i circoli, lavorando in sintonia e facendo emergere la nostra naturale propensione all’ascolto ed al rinnovamento. In Calabria c’è la grande opportunità di avere un presidente giovane e brillante, capace e lungimirante, che non risparmia energie per portare avanti un sostenuto processo di sviluppo che parte dal basso. Personalmente mi sento vicino alla Calabria, terra di lavoratori, di intelligenze e di caparbietà”.
La discussione si è chiusa con l’impegno a proseguire con l’analisi delle criticità e la valutazione delle prospettive con il metodo del confronto per dare forza e credibilità alla Calabria.

A Briatico iniziativa del Pd per rilanciare il partito

Briatico - Il Partito democratico di Briatico e quello provinciale hanno promosso un’iniziativa, che si svolgerà sulla piattaforma Zoom oggi (16 marzo) a partire dalle 17.30, per rinsaldare il rapporto con il territorio e riaprire un dibattito sull’orizzonte valoriale del partito. 

L’iniziativa rappresenta un momento di confronto, di approfondimento e di apertura per dare centralità ai cittadini, alle loro esigenze ed alle loro prospettive.
Alle relazioni introduttive di diversi sindaci, faranno seguito gli interventi del segretario della Federazione di Vibo Valentia Enzo Insardà, del dirigente del partito Michele Mirabello e del consigliere regionale Luigi Tassone.

Specifiche riflessioni di carattere politico e programmatico saranno offerte dal commissario regionale Stefano Graziano e dal candidato del centrosinistra alla Presidenza della Regione Calabria Nicola Irto, mentre le conclusioni saranno affidate al componente della Segreteria nazionale Nicola Oddati.

Incendi nel Vibonese, interrotta la circolazione dei treni

Sono stati 22 gli interventi effettuati nella giornata di ieri dai vigili del fuoco, per far fronte ad una serie d’incendi divampati nei comuni di Vibo Valentia, Zambrone, Parghelia, Briatico, Cessaniti, Zungri, San Gregorio D’ippona e Ionadi.

In particolare a Zambrone, dove le fiamme hanno lambito alcune villette, per consentire le operazioni di spegnimento è stato necessario interrompere la circolazione ferroviaria sulla linea Eccellente-Rosarno.

  • Published in Cronaca
Subscribe to this RSS feed