Redazione

Redazione

Website URL:

Calciomercato, Catanzaro: arriva il centrocampista Carcione

Il centrocampista Imperio Carcione è un nuovo giocatore del Catanzaro. La notizia è stata diffusa dalla società giallorossa che, attraverso il proprio portale, fa sapere: " di essersi assicurata il diritto alle prestazioni sportive del centrocampista Imperio Carcione, proveniente dalla Paganese. Nativo di Cassino, classe 1982, Carcione ha collezionato nella scorsa stagione 30 presenze e 5 reti con la formazione azzurrostellata. Nella sua carriera ha vestito le maglie di Arezzo, Perugia, L’Aquila per quattro stagioni, Benevento per tre stagioni, Brindisi, Cassino e Salernitana in serie B. Si lega al club giallorosso con un contratto annuale. Nell’ambito della stessa operazione sono stati trasferiti in prestito alla Paganese l’attaccante classe 1995 Simone Caruso e il centrocampista classe 1995 Leonardo Longo".

Catanzaro, fiera di San Lorenzo: il Movimento sociale stigmatizza l'operato dell'amministrazione comunale

"Volge ormai al termine la 'storica' Fiera di San Lorenzo che si tiene nel quartiere Mater Domini ogni anno in occasione della data odierna. Quest’anno si registra un significativo, seppur lieve, incremento delle presenze e, di conseguenza, dei magri introiti dei coraggiosi operatori che, ostinatamente, vi partecipano nonostante la reiterate 'angherie' cui vengono sottoposti da parte di una amministrazione comunale sempre più distratta e sempre meno presente ad un appuntamento che, nel tempo, aveva assunto dignità di evento storico per l’intera comunità, ed oggi ristretto nell’ambito di qualcosa che è poco più di un 'mercatino' ".  E' quanto dichiara in una nota la segreteria cittadina del Movimento sociale - Fiamma tricolare. "La dirigenza cittadina del MSI-Fiamma Tricolore di Catanzaro - prosegue il comuncato - nell’esprimere ai commercianti ed ai cittadini solidarietà e vicinanza, stigmatizza con forza l’assenza dell’amministrazione, in primis il sindaco, alla inaugurazione della Fiera; gli alti costi cui sono sottoposti gli operatori; l’assurda situazione igienica in cui sono stati costretti gli stessi in questa settimana di permanenza (quest’anno negato pure il supporto dell’edificio scolastico del plesso Giglio); gli orari di vendita “ridotti” e le conseguenti perdite di introiti e tant’altro, nonostante sia aumentata oltre ogni aspettativa la partecipazione degli espositori. La vera preoccupazione è che tutto ciò sia dovuto ad un disegno, preordinato in ambienti amministrativi, per giungere a spostare la fiera in altro luogo della Città (mai come in questo periodo si è vociferato di un prossimo spostamento verso il Centro già dal prossimo anno) in ossequio alla tanto sbandierata volontà di far rivivere il Centro Storico, cosa apprezzabile laddove non si scontra con storia e tradizione legata ad altri quartieri della Città".

Crotone, per l'attacco spunta il nome di Sergio Floccari

E' ancora alla ricerca di un attaccante il nuovo Crotone targato Davide Nicola. Tra i tanti nomi finiti sul taccuino del direttore sportivo Peppe Ursino ci sarebbe anche quello del calabrese Sergio Floccari. L'attaccante, attualmente, in forze al Bologna è stato accostato ai pitagorici insieme alle punte Lafferty e Sadig.

Il belga Oliver Rocq conquista Grand Prix of Photography – Città del Codex

È Oliver Rocq il vincitore della prima edizione dell’International Grand Prix of Photography – Città del Codex. Lo scatto, in bianco e nero, del fotografo belga, che raffigura la prospettiva di una scala elicoidale adornata di ombre, ha suscitato “le emozioni più forti e suggestive alla giuria internazionale, che gli ha attribuito il primo premio: un’opera unica del maestro orafo Domenico Tordo raffigurante la Tavola dei Canoni del Codex”. La manifestazione, inserita nell’ambito delle programmazione estiva della città di Rossano, ha avuto un grande successo, come dimostrato dalla partecipazione di tanti appassionati e curiosi che, dal lunedì 1 a sabato 6 agosto, hanno visitato la meravigliosa collettiva fotografica, allestita a palazzo San Bernardino. Ventiquattro, nel totale, le opere finaliste esposte.  Nel corso della cerimonia di chiusura svoltasi nella Sala rossa di palazzo San Bernardino, oltre primo premio, sono state assegnate tre menzioni speciali ad Elle Lin (Hong Kong), Giovanni Cassarà (Italia) e Allan Carandang (Filippine). Soddisfatti, dall’esito dell’iniziativa, gli ideatori del GPP Città del Codex, Nilo Domanico Luigi Graziano, responsabili del gruppo fotografico Rainbow, nato nel giugno del 2014, nonché co-fondatori dell’associazione fotografica Luce. Questa la motivazione con la quale gli organizzatori hanno conferito a Rocq il prestigioso riconoscimento:  “Lo scatto di Rocq è tra i tanti che hanno suscitato grandi emozioni e spiccate sensazioni a chi ha avuto modo di osservarli. C’è però un elemento distintivo che ha reso ancora più particolare e unica l’istantanea del fotografo belga, tanto da attribuirgli il primo premio. Il significato letterale di Fotografia è ‘scrivere con la luce ’. Una foto deve essere capace di raccontare una storia attraverso simboli e nella bellissima foto di Oliver Rocq ce ne sono molti. Per citarne alcuni. La scala, che simboleggia l’ascesa spirituale dell’Uomo verso il Cielo. La “Sezione Aurea”, fondamento matematico dell’Universo, magnificamente rappresentata dalla forma della scala a spirale e l’Essere Umano ‘scritto con la luce’ attraverso l’ombra della donna che sale su, ‘catturata’ in uno ‘specchio di luce  riflesso nel muro, mirabilmente ripreso dall’artista. ‘Carpe Diem’. Questa e’ la Fotografia. Che emoziona attimo dopo attimo”.

Subscribe to this RSS feed