Redazione

Redazione

Website URL:

Ventenne scomparso da Girifalco

Un ragazzo di 20 anni, ospite da pochi giorni in una struttura di Girifalco non da più notizie di se dal pomeriggio di ieri. A lanciare l’allarme i volontari della locale Protezione Civile che insieme ai carabinieri della Compagnia hanno avviato le ricerche. Il ragazzo, secondo quanto reso noto dai carabinieri sarebbe originario di Soveria Simeri e al momento della scomparsa indossava una tuta blu, scarpe da ginnastica e una felpa rossa. 

Usa: bimbo di 3 anni uccide la sorellina di 9

Una bimba di nove anni e` morta dopo essere stata colpita alla testa da un proiettile partito da una pistola. Ad esplodere il colpo fatale e` stato il fratellino della vittima, un bambino di tre anni. La tragedia e` accaduta in un quartiere di Birmingham, una citta` situata nello stato americano dell' Alabama. I bambini si trovavano a casa dei nonni, quando il piccolo ha trovato su un comodino l'arma carica. Tirato per gioco il grilletto ha colpito la sorellina alla testa. La ferita e` stata letale e la piccola non ha avuto scampo nonostante il tempestivo ricovero in ospedale. La polizia, che ha aperto un'inchiesta sull'accaduto, ha interrogato tutte le persone presenti nell'abitazione nel momento in cui si e` verificato l'incidente.

Egitto: trovato in un fosso il cadavere di Giulio Regeni, lo studente italiano scomparso al Cairo

E` stato ritrovato in un "fosso" alla periferia del Cairo, il corpo di Giulio Regeni, lo studente friulano rapito nella capitale egiziana. Appresa la notizia,  il ministro degli Affari Esteri Paolo Gentiloni ha espresso profondo cordoglio personale e del Governo ai familiari che si trovano al Cairo. Nessuna notizia e` trapelata, invece, da parte del ministero dell'Interno del Paese africano. Lo studente italiano, che si trovava in Egitto per seguire un dottorato di ricerca, era sparito il 25 gennaio scorso.

Iraq: a breve soldati italiani in prima linea a Mosul

A breve i militari italiani saranno schierati nelle vicinanze della citta` di Mosul, in Iraq. Il contingente italiano sara` impiegato in uno dei settori piu` caldi del fronte iracheno, a ridosso delle posizioni occupate dall'Isis. Scopo ufficiale della missione, la messa in sicurezza dei cantieri della diga di Mosul, i cui lavori di ristrutturazione sono stati affidati all'italiana Trevi. A confermare le indiscrezioni che circolavano da tempo, e` stato il ministro degli Affari esteri, Paolo Gentiloni, il quale ha dichiarato: "sulla diga di Mosul i contatti con Baghdad vanno avanti da settimane, i soldati italiani saranno a difesa della diga e le modalità di azione saranno prese in accordo con il governo iracheno e la coalizione. La partecipazione dei nostri militari si definirà molto presto".

Subscribe to this RSS feed