Redazione

Redazione

Website URL:

Droga, manette per un 22enne

Detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, questa l’accusa con la quale un 22enne è stato arrestato dalla polizia a Taurianova (Rc).

Il giovane, che sarebbe stato sorpreso a spacciare marijuana, avrebbe cercato di sfuggire agli agenti. Un volta bloccato e sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di diverse dosi di droga.

Inevitabile, quindi, l’arresto e il trasferimento nel carcere di Palmi.

Sorpreso in un appartamento disabitato, arrestato per furto

Un 39enne è stato arrestato dai carabinieri a Reggio Calabria, con l’accusa di furto in abitazione. 

In particolare, nel corso di un servizio di controllo del territorio, in via Sbarre Inferiori, un cittadino ha segnalato ai militari di aver sentito dei rumori provenienti dall’interno di un appartamento disabitato, ubicato nelle vicinanze della propria abitazione.

Giunti sul posto, gli uomini dell’Arma hanno sorpreso il 39enne nell’appartamento e lo hanno tratto in arresto.

Dopo le formalità di rito, l'indagato è stato sottoposto all’obbligo di presentazione alla pg.

Incendio in un appartamento, intervengono i vigili del fuoco

Un incendio, divampato questa mattina, ha interessato un appartamento ubicato in un complesso popolare nella frazione Basso La Motta di Mendicino (Cs). 

I danni causati dalla furia delle fiamme hanno reso l'abitazione inagibilità. 

Fortunatamente, nel momento in cui si è sviluppato il rogo l'inquilino non era in casa.

L'incendio è stato domato dai vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri. 

Individuato il presunto autore di diversi furti

E' stato individuato e denunciato dalla polizia, il presunto autore di diversi furti compiuti nei giorni scorsi a Reggio Calabria.

Si tratta di un 25enne di nazionalità ucraina, ritenuto responsabile dei furti compiuti tra il 15 ed il 26 gennaio, ai danni di attività commerciali situate tra i quartieri di Gallico e Pentimele e di alcuni edifici scolastici ed universitari.

Ad agevolare le indagini, le immagini fornite dalle telecamere presenti nelle aree interessate.

A casa dell'indagato, gli agenti hanno trovato e sequestrato i presunti proventi dei furti, oltre a indumenti che sarebbero stati indossati dall'uomo durante i colpi, tra cui una maschera; alcuni blister di monete utilizzati nei distributori automatici e diversi telefonini.   

L'uomo, secondo quanto emerso dai contenuti di uno dei cellulari, stava progettando altri furti insieme ad un complice non ancora identificato.

Subscribe to this RSS feed