Redazione

Redazione

Website URL:

Fabrizia, successo per il concerto di Natale

Successo per il Concerto di Natale avvenuto un Fabrizia Nella piccola ma splendida Chiesa del Carmine. La Banda Musicale "G. Verdi" di San Nicola da Crissa insieme alla classe di allievi di fisarmonica hanno dato prova di abilità musicale interpretando molti tra i brani più importanti del periodo natalizio. Il pubblico e stato deliziato, nonostante la temperatura, dalle calde melodie che Hanno riscaldato gli animi e allietato i timpani con le note che dal pentagramma si sono materializzate per intrattenere grandi e piccini.

Siria: le truppe di Damasco eliminano Essam Al- Boudani, nuovo leader dell'Esercito dell'Islam

Ancora un duro colpo per l'Esercito dell'Islam, il gruppo terroristico che controlla Ghouta, uno dei quartieri di Damasco. Dopo l'uccisione ieri notte, ad opera dell'aviazione russa, del leader del movimento Zahran Alloush, oggi unita` speciali dell'esercito siriano avrebbero eliminato anche il successore, Essam Al Boudani. Le truppe lealiste avrebbero assaltato il quartier generale situato nella zona di Hajjariyeh a Douma, ad est della capitale siriana.  L'uccisione di Al Boudani, conosciuto anche con il nome di Abu Hamam, sarebbe stata possibile grazie al lavoro d'intelligence svolto da una speciale unita` dell'Aeronautica. Nell'attacco, oltre ad aver distrutto il quartier generale degli insorti, i militari fedeli ad Assad avrebbero eliminato decine di terroristi e guardie del corpo del nuovo capo dell'Esercito dell'Islam. 

Siria: morto in un raid russo Zahran Alloush, uno dei capi della ribellione

La guerra in Siria non si e` fermata neppure nel giorno di Natale. Nella giornata di ieri, infatti, l'aviazione russa ha condotto una serie di sortite contro le posizioni tenute dai ribelli. In una di queste e` stato ucciso Zahran Alloush, uno dei capi della rivolta anti Assad. L'uomo, che in passato aveva lodato Bin Laden, ha trovato la morte nel corso di un raid nel quale e` stato colpito un edificio dove era in corso una riunione di due fazioni che si oppongono al governo di Damasco. Con Alloush esce di scena uno dei capi più potenti della ribellione. Il suo gruppo, Jaysh al Islam e` stato finanziato dall'Arabia Saudita e controlla Ghouta, un quartiere nord orientale della capitale Siriana. 

Ramadi: le trappole esplosive dell'Isis fermano l'avanzata dell'esercito iracheno

Diecimila uomini, tra soldati dell'esercito e miliziani sunniti, stanno cingendo d'assedio la citta` irachena di Ramadi, nel cui centro si sono asserragliati i militanti dello Stato Islamico. A continuare ad opporre resistenza alle truppe di Baghdad, sarebbero rimasti poco meno di 400 uomini trincerati all'interno di bunker improvvisati. A rallentare l'avanzata dell'esercito regolare, i camion bomba guidati da kamikaze e le migliaia di trappole esplosive nascoste in ogni angolo della citta`. Nonostante le numerose perdite subite, gli uomini del Califfato continuano a vendere cara la pelle. Gli iracheni sono, infatti,  costretti a procedere con grande cautela, facendo ampio ricorso agli uomini del genio ed agli artificieri. Complicate, anche, le operazioni di messa in sicurezza dal momento che i guerriglieri colpiscono le squadre di genieri con i cecchini. In questo contesto, sempre piu` decisivo, anche se altamente dustruttivo, e`l'intervento dei bombardieri americani il cui impatto si sta rivelando devastante.

Subscribe to this RSS feed