Stava per salire su un autobus con oltre 400 grammi d'eroina, arrestato

L'eroina trovata dai finanzieri a Trebisacce L'eroina trovata dai finanzieri a Trebisacce

I finanzieri del Gruppo di Sibari, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un cittadino pachistano che trasportava, in uno zaino, 440 grammi di eroina suddivisa in 55 ovuli ancora sigillati.

I baschi verdi, con l’ausilio dell’unità cinofila, hanno sorpreso l'uomo a Trebisacce mentre stava per salire su un autobus di linea, proveniente da Cosenza e diretto a Forlì.

Nel corso del controllo cui è stato sottoposto, il cittadino pachistano è stato trovato in possesso dello stupefacente, nascosto nelle tasche di un pantalone, custodito nel suo zaino.

Su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Castrovillari, è stata inoltre effettuata una radiografia addominale presso il locale nosocomio, al fine di accertare la presenza di ulteriori ovuli ancora non espulsi, i cui esiti non hanno evidenziato corpi estranei all’interno dell’addome del fermato.

Dopo aver sequestrato l'eroina, i militari hanno arrestato il cittadino pachistano, con l'accusa di traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti o psicotrope.

Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Castrovillari..

Con il quantitativo di eroina trafficato, considerando i successivi “tagli” cui viene ordinariamente sottoposta la sostanza stupefacente, sarebbero state realizzate circa 2200 dosi, che avrebbero portato nelle tasche della criminalità organizzata circa 110 mila euro.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.