Redazione

Redazione

URL del sito web:

Pizzo, al via i lavori di riqualificazione di una strada del centro storico

Un’altra via del centro storico di Pizzo sarà ammodernata, proseguendo nel percorso di riqualificazione del nucleo urbano più antico della città napitina.

Il Comune di Pizzo oggi darà il via ai lavori di ammodernamento di via Saverio Guzzi, adiacente piazzetta Mercato, che nel prossimo futuro sarà anch’essa oggetto d’intervento.

 A darne notizia è l’assessore ai Lavori pubblici Maria Pascale, che rende noto l’imminente avvio dei lavori che consentiranno di intervenire anche sulle infrastrutture di servizio presenti sotto il mando stradale, con il rifacimento delle condotte fognarie e dei cavidotti. L’aspetto più qualificate sarà il rifacimento del manto stradale con le basole di pietra, che verranno rimosse, sostituite nel caso in cui siano danneggiate o mancanti, e poi riposizionate.

Lavori, dunque, che permetteranno di restituire vivibilità a questa strada, rispettando però le soluzioni architettoniche e costruttive originali.

«Si tratta di un intervento finanziato con fondi di bilancio del Comune - spiega l’assessore Pascale -, che ha un duplice significato. Innanzitutto, diamo risposta a un’istanza molto sentita dai residenti, che da tempo attendono questi lavori. Inoltre, lo consideriamo il primo passo verso la riqualificazione dell’intera area che ruota intorno a piazzetta Mercato.

L’obiettivo dell'amministrazione Callipo è restituire piena fruibilità a questa piccola piazza che ha sempre rappresentato un importante punto di riferimento per la città, soprattutto con riguardo alle attività commerciali che qui trovavano spazio».

Accadde oggi, 17 gennaio 1991: inizia la Prima guerra del Golfo

Il 17 gennaio 1991 inizia la Prima guerra del Golfo. Diciotto ore e trentotto minuti dopo la scadenza dell'ultimatum dell'Onu all'Iraq che ha invaso il Kuwait, con il bombardamento di Baghdad, prende il via l'operazione Desert storm.

Fabrizia, serrata contro la chiusura della banca

Manifestazione di protesta a Fabrizia, contro la chiusura della locale filiale della banca Bper.

Gli organizzatori dell'iniziativa, in programma per mercoledì prossimo (23 gennaio), tramite un volantino, chiamano a raccolta le realtà produttive che operano sul territorio.

Il programma della manifestazione prevede, dalle 11 alle 12, una serrata, cui sono invitati ad aderire, commercianti, artigiani, imprenditori, professionisti, etc..

L'iniziativa culminerà in una dimostrazione davanti alla banca, cui seguirà la consegna, ai vertici dell'istituto di credito, della petizione contro la chiusura della filiale fabriziese.

Morto il giovane ferito nei giorni scorsi in un agguato

È morto Antonio Barbieri, il 26enne ferito in un agguato il 12 gennaio scorso a Corigliano Rossano (Per leggere la notizia clicca qui).

Il giovane, ferito alla testa con due colpi di pistola, era stato trovato nella sua auto da una volante della polizia.

Dopo il ricovero nel nosocomio di Rossano, Barbieri era stato trasferito nell'ospedale Annunziata di Cosenza, dove è deceduto questa mattina.  

Sull'omicidio indagano gli uomini della polizia di Stato, che non escludono alcuna ipotesi. 

Sottoscrivi questo feed RSS