Redazione

Redazione

Website URL:

Spadola: alle 18 si riunisce il Consiglio comunale

Inizierà alle 18 di oggi (mercoledì 10 agosto) la seduta di Consiglio comunale nel corso della quale saranno discussi i seguenti punti all’ordine del giorno:

 

- Lettura e approvazione verbali seduta precedente;

 

- Revoca delibera Consiglio comunale n. 3 del 04.05.2015 ad oggetto: “Conferma delibera del sindaco n. 56 del 13.12.2013 – approvazione accordo per la costituzione partnership pubblico-privata del territorio della provincia di Vibo Valentia, programmazione 2014/2020 del 15.12.2013 – adesione partenariato”;

 

- Adesione e costituzione Partenariato pubblico-privato per la selezione dei Gal e dei Piani di Azione Locale, di cui alla Misura 19 del Psr Calabria 2014/2020.

 

Evidente la strategia di diversi centri delle Serre di proiettarsi verso nuovi orizzonti con un ruolo da protagonisti. 

 

Spadola: alle 18 si riunisce il Consiglio comunale

Inizierà alle 18 di oggi (mercoledì 10 agosto) la seduta di Consiglio comunale nel corso della quale saranno discussi i seguenti punti all’ordine del giorno:

 

- Lettura e approvazione verbali seduta precedente;

 

- Revoca delibera Consiglio comunale n. 3 del 04.05.2015 ad oggetto: “Conferma delibera del sindaco n. 56 del 13.12.2013 – approvazione accordo per la costituzione partnership pubblico-privata del territorio della provincia di Vibo Valentia, programmazione 2014/2020 del 15.12.2013 – adesione partenariato”;

 

- Adesione e costituzione Partenariato pubblico-privato per la selezione dei Gal e dei Piani di Azione Locale, di cui alla Misura 19 del Psr Calabria 2014/2020.

 

Evidente la strategia di diversi centri delle Serre di proiettarsi verso nuovi orizzonti con un ruolo da protagonisti. 

 

Catena della grande distribuzione ritira dal mercato un formato di pasta

La catena di supermercati Carrefour ha ritirato dagli scaffali il formato di pasta Mezze Penne Rigate n°145 a marchio Carrefour, prodotte dal pastificio Valdigranoche. A motivare il provvedimento, la presenza non dichiarata in etichetta di tracce di soia. Le confezioni richiamate sono quelle con numero di lotto L16B283006, in confezione da 500 grammi e termine minimo di conservazione 07/06/2019, codice EAN 8012666028610. Da un punto di vista sanitario si tratta di una non conformità con un elevato indice di rischio per gli allergici o gli intolleranti al alla soia. Mentre non ci sono problemi per tutte le altre persone che possono utilizzare  tranquillamente il prodotto. Secondo quanto comunicato da Carrefour, la scoperta è stata fatta durante i controlli che la catena effettua su tutti i prodotti a proprio marchio. Pertanto, a titolo cautelativo, si è provveduto al ritiro dalla vendita dell’intero lotto individuato. Inoltre, Carrefour, in accordo con il produttore e la ASL di competenza dello stabilimento, hanno ritenuto opportuno esporre, nei punti di vendita interessati, un cartello di richiamo ai consumatori allergici alla soia. L’azienda si scusa e invita i consumatori affetti da allergia o intolleranza, a non utilizzare e a restituire le confezioni eventualmente acquistate al punto di vendita per il rimborso ed a contattare per ulteriori informazioni i numeri: 030.7704444.

 

Un uomo è stato arrestato dalla Polizia per rapina impropria

Nell’ambito dei servizi  di controllo del territorio e di prevenzione  dei reati predatori disposti in ambito provinciale dal Questore Luigi Liguori,  la Polizia di Stato ha tratto in arresto S.C., di anni 45 per rapina impropria. L’arresto è avvenuto nel pomeriggio di ieri quando, agenti del Commissariato di P.S. Paola e del Reparto Prevenzione Crimine “Calabria Settentrionale”, nel corso di servizi di controllo nel centro di  Paola hanno notato un uomo correre fuori dall’Ufficio delle Entrate, urlando, chiedendo aiuto ed inseguendo un’altra persona anch’essa uscita dallo stesso edificio. Intervenuti tempestivamente, gli uomini del Reparto Prevenzione Crimine hanno intercettato e bloccato l’uomo, già noto alle forze dell’ordine. Sulla scorta delle dichiarazioni rese sul posto dalla vittima della rapina è stata ricostruita la dinamica del furto. L’arrestato si sarebbe introdotto negli uffici dell’Agenzia delle Entrate di Paola sottraendo un portafoglio contenente 250 euro. Sottoposto a perquisirne personale, S.C. è stato trovato in possesso di una somma di denaro pari a quella dichiarata dalla vittima. Una volta espletate le formalità di rito, l’arrestato è stato posto agli arresti domiciliari.

Subscribe to this RSS feed