A Catanzaro “Aspettando Atreju 2019”, si parlerà della "Forza delle idee contro i patti di potere"

Lunedì prossimo (16 settembre), alle ore 17, il deputato di Fratelli d’Italia Wanda Ferro, commissario provinciale del partito, parteciperà all’incontro “La forza delle idee contro i patti di potere, per cambiare la Calabria e l’Italia”.

L'iniziativa, organizzata nell’ambito di “Aspettando Atreju 2019”, si terrà presso il Salone delle bonifiche del Consorzio di bonifica Ionio catanzarese. 

Nel corso dell’incontro, al quale prenderanno parte dirigenti regionali e nazionali, sarà presentato il nuovo coordinamento provinciale di Fratelli d’Italia. 

  • Pubblicato in Politica

Guccione (Pd): "La sanità calabrese più grottesca dei paradossi"

"Preoccupa la vicenda degli operatori socio  sanitari in servizio all’Azienda Ospedaliera di Cosenza ormai da anni. Addirittura, la Giunta regionale Loiero aveva fatto svolgere un corso professionale per l’acquisizione del titolo impegnando due miliardi delle vecchie lire, e oggi rischiano di tornarsene a casa e di rimanere con il pezzo di carta in mano. Questo comporterà una riduzione oggettiva dei servizi e delle prestazioni ospedaliere dell’Annunziata, struttura già fortemente messa in discussione per la carenza di medici, oss e infermieri. Basti pensare che per l’Hub Annunziata su 705 posti letto previsti dal Dca 64/2016 non ne sono attivi oltre 144, che sommati alla mancanza di posti letto degli ospedali Spoke Paola-Cetraro, Corigliano-Rossano e Castrovillari ne mancano da attivare 354, regalando così alla provincia di Cosenza il primato del più alto tasso di emigrazione sanitaria verso le altre regioni.

Il paradosso consiste nel fatto che il commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera di Cosenza Giuseppina Panizzoli, che ovviamente non ha ancora avuto modo di conoscere nel dettaglio le problematiche né dell’Azienda ospedaliera di Cosenza né più in generale i nodi della sanità calabrese, pensa di risolvere il problema utilizzando una graduatoria di Reggio Calabria per procedere al conferimento di 25 incarichi temporanei di Oss, a decorrere dall’1 ottobre 2019 fino al 31 dicembre 2019.

Un provvedimento ridicolo che certo non risolverà il problema e non garantirà le prestazioni dei servizi ospedalieri. Ma servirà solo a salvare la coscienza di qualche commissario venuto dal Nord. Mi sarei aspettato, visto che non può sottrarsi dal compito di garantire i livelli essenziali di assistenza e le prestazioni ospedaliere, la richiesta formale di proroga degli attuali 82 OSS dell’Azienda ospedaliera di Cosenza al fine di trovare soluzione che garantisca il prosieguo delle attività e il futuro dei lavoratori. I commissari Cotticcelli e Panizzoli hanno il dovere di concedere una proroga nelle more che si trovi una soluzione atta a garantire i livelli occupazionali e le prestazioni dell’Annunziata di Cosenza. Esistono tutti i crismi dell’urgenza per adottare tale provvedimento, altrimenti il rischio è che non possa essere assicurata la sicurezza e la continuità assistenziale di chi ricorre alle cure ospedaliere. Addirittura, per mancanza di personale, si potrebbe arrivare alla chiusura di alcuni reparti".

E' quanto si legge in una nota del consigliere regionale della Calabria, Carlo Guccione.

  • Pubblicato in Politica

Sbarco di migranti in Calabria, arrestati tre presunti scafisti

In seguito dallo sbarco di 56 migranti, avvenuto mercoledì scorso a Crotone, i poliziotti della locale squadra mobile e della guardia di finanza hanno fermato due cittadini ucraini ed un cittadino russo.

I tre, M.D., di 43 anni, K.N.(29) e R.S.(21), sono accusati del reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

I presunti scafisti, secondo quanto dichiarato dai migranti, una volta giunti in prossimità della costa, si erano allontanati a bordo di un tender.

Rintracciati giovedì mattina nelle vicinanze di un bar, i tre, che erano in procinto di partire in autobus alla volta di Napoli, sono stati sottoposti a fermo di indiziato di delitto ed associati alla casa circondariale di Crotone.

Biodiversità marina: scoperta sensazionale nei mari calabresi

Mentre in Calabria l’alta stagione balneare sta volgendo al termine il Centro strategia marina dell’Arpacal ha registrato una nuova scoperta sensazionale: un'altra specie rara e protetta si aggiunge all'elenco della ricca biodiversità dei mari calabresi.

Dopo il ritrovamento del corallo nero a Scilla (RC) e del madreporario Dendrophyllia ramea a Nicotera (VV), nel mese di agosto i tecnici del Centro regionale strategia marina dell’Arpacal hanno rilevato in un tratto di costa rocciosa del versante tirrenico calabrese, la presenza della Patella ferruginea (Gmelin, 1791).

La Calabria, insieme a Liguria, Sardegna e Lazio diventa ancora una volta protagonista nello scenario della biodiversità mediterranea grazie al ritrovamento di questa specie.

Il ritrovamento è avvenuto sulla costa dell’alto Tirreno cosentino su calcareniti (roccia sedimentaria formata da particelle calcaree, ndr) poco esposte al moto ondoso e ad un’altezza rispetto al livello di marea di circa 10 cm; per tutelare da malintenzionati la biodiversità dei luoghi del ritrovamento, inoltre, i tecnici del Centro strategia marina dell’Arpacal hanno per ora preferito non divulgare il luogo esatto del ritrovamento.

“Questa specie predilige substrati granitici e calcarei - spiegano Rossella Stocco e Pirrera che hanno coordinato le attività di monitoraggio del Centro regionale strategia marina dell’Arpacal -. La Patella ferruginea è un mollusco gasteropode endemico del Mediterraneo con un areale di distribuzione attualmente limitato a pochissime e ristrette zone del bacino occidentale.  La causa della sua rarefazione è dovuta sia al prelievo illegale che all’impatto antropico sull’ecosistema costiero e per questo motivo è considerata, tra gli invertebrati marini, la specie a più alto rischio di estinzione del Mar Mediterraneo: è quindi protetta dalla legislazione comunitaria ed internazionale (Convenzione di Berna e Barcellona, Direttiva Habitat)”.

Le attività di censimento di tale specie si affiancano agli studi in corso sulle altre specie protette Posidonia oceanica e Pinna nobilis, presenti anch’esse nella Direttiva Habitat. COme evidenzia Emilio Cellini, direttore del Centro Regionale Strategia Marina dell’Arpacal di Crotone, “l’impegno crescente, gli sforzi operativi e l’implementazione delle competenze specialistiche stanno producendo ottimi risultati  sia in termini di performance agenziale che di capacità di mole di dati scientifici trasmessi alla Regione Calabria ed al Ministero dell’Ambiente”.

 

Calabria, seconda scossa di terremoto in poche ore

Ancora un scossa di terremoto nelle acque del mar Tirreno calabrese.

Dopo il sisma di magnitudo 4.2, registrato alle 4,57 di oggi al largo della costa cosentina (per leggere la notizia clicia qui), la terra è ritornata a tremare alle 12,24, quando l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato un evento tellurico a soli 14 chilometri da Amantea.

Il secondo terremoto, di magnitudo 3.4, è stato localizzato ad una profondità di 108 chilometri.

La scossa è stata avvertita lungo la costa, ma fortunatamente non ha causato danni.

  • Pubblicato in Cronaca

Calabria, seconda scossa di terremoto in poche ore

Ancora un scossa di terremoto nelle acque del mar Tirreno calabrese.

Dopo il sisma di magnitudo 4.2, registrato alle 4,57 di oggi al largo della costa cosentina (per leggere la notizia clicia qui), la terra è ritornata a tremare alle 12,24, quando l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha registrato un evento tellurico a soli 14 chilometri da Amantea.

Il secondo terremoto, di magnitudo 3.4, è stato localizzato ad una profondità di 108 chilometri.

La scossa è stata avvertita lungo la costa, ma fortunatamente non ha causato danni.

  • Pubblicato in Cronaca

Agguato in Calabria, morto il 36enne ferito ieri

E’ morto la notte scorsa, Giovanni Tersigni, il 36enne che poco dopo le 19 di ieri era rimasto vittima di un agguato consumato nel centro storico di Crotone.

Dopo essere era stato raggiunto alle gambe da alcuni colpi di pistola esplosi da uno sconosciuto, Tersigni era stato portato in codice rosso all’ospedale San Giovanni di Dio di Crotone, dove è deceduto nella notte.

Sull'accaduto indagano gli uomini della Squadra Mobile pitagorica, che stanno cercando di mettere insieme gli elementi necessari per poter dare un volto al sicario. 

Nuovo Governo, Bruno Bossio ( Pd): "Calabria primo banco di prova, stop a dannoso Decreto Sanità "

"Il nuovo governo ha  giurato ed è entrato nel pieno delle sue funzioni. Per il nuovo esecutivo la Calabria, con le sue emergenze ma anche con le sue potenzialità di crescita, è un primo banco di prova, per valutare la capacità di imprimere una svolta rispetto alla esperienza precedente".

Ad affermarlo è la parlamentare del Pd, Enza Bruno Bossio, che aggiunge: "Intanto, non può passare inosservata la sostituzione del ministro alla Salute: di per sé è un segnale di forte discontinuità - spiega la deputata- In particolare per la Calabria   è da interpretarsi come la bocciatura del Decreto Sanità.Un decreto convertito in legge nonostante i limiti di costituzionalità e che oggi va valutato anche per i pesanti effetti che sta generando per la sua inapplicabilitá".

"Ora bisogna voltare pagina  - afferma infine Bruno Bossio  - ed operare rapidamente per cancellare un decreto che è stato concepito solo per espropriare la Regione delle poche e residuali competenze che  poteva esercitare dal momento che la responsabilità della gestione della sanità in Calabria era stata affidata al commissario di governo da oltre un decennio. Oggi, il nuovo Governo non può fare finta di non vedere e, oltre a porre rimedio agli effetti del fallimento della gestione commissariale, dovrà tempestivamente fronteggiare i danni devastanti che si vanno manifestando in questi giorni dovuti alle norme assurde di questo provvedimento.

Non c'è tempo da perdere, perché in alcune aree si è andati oltre la mancanza di garanzia dei livelli essenziali di assistenza e si sta andando addirittura verso la chiusura di servizi ospedalieri e di assistenza territoriale di primaria necessità".

  • Pubblicato in Politica
Sottoscrivi questo feed RSS