Autista rapinato nel Vibonese, bottino di 3 mila euro

Malviventi in azione a Calimera, frazione di San Calogero, nel Vibonese, dove l’autista di un furgone è stato derubato di circa tremila euro.

In particolare, il mezzo che trasportava merce destinata ad un negozio della zona, è stato bloccato da tre persone a volto coperto che si sono fatte consegnare l’incasso della giornata.

Una volta messo a segno il colpo, i rapinatori si sono dileguati a bordo di un’auto sulla strada statale 18, in direzione di Rosarno (Rc).

Sull’accaduto indagano i carabinieri.

  • Published in Cronaca

Rapinatori in azione in un ufficio Aci, bottino di oltre 10 mila euro

Avrebbe fruttato circa diecimila euro la rapina messa a segno nell’ufficio Aci di via Aldo Moro, a Cosenza.

A compiere il colpo sarebbero state tre persone che, poco prima della chiusura di metà giornata, avrebbero agito con il volto coperto da mascherine e con indosso delle tute blu.

I malviventi, dopo aver minacciato di estrarre dalla tasca una pistola, si sono fatti consegnare dai due dipendenti allo sportello tutti i soldi in cassa, per poi darsi alla fuga

Sull’accaduto indagano gli uomini della Squadra mobile che starebbero visionando le immagini delle telecamere di sorveglianza presenti nella zona.
 

  • Published in Cronaca

Rapina in un negozio, 47enne incastrato dalle telecamere

La polizia di Stato di Reggio Calabria ha tratto in arresto Candeloro Ambroggio, di 47 anni, ritenuto l’autore della rapina consumata il 3 agosto scorso in un negozio d’abbigliamento di Pellaro.

Al presunto autore del crimine, gli investigatori sono arrivati tramite la visione dei filmati ripresi dall’impianto di videosorveglianza presente nell’esercizio commerciale.

Sulla base degli elementi raccolti nel corso delle indagini, il presunto autore della rapina è stato arrestato e tradotto nella casa circondariale della città dello Stretto.

Latitante calabrese catturato in Germania, era ricercato per rapina e sequestro di persona

Gli uomini della Direzione delle investigazioni criminali della polizia Tedesca hanno localizzato e arrestato Santo Polistena, di 44 anni.

L’uomo, rintracciato nella cittadina di Heilbronn-Bockingen, era ricercato dal 2016 con l’accusa di rapina a mano armata e sequestro di persona.

La cattura è stata possibile grazie alla collaborazione della polizia tedesca, con il Servizio per la cooperazione internazionale – S.I.Re.N.E., i carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria ed il coordinamento della Procura della Repubblica di Messina.

L’identificazione, la localizzazione e la successiva cattura del 44enne giungono al termine di un’intensa attività info - investigativa avviata ad ottobre 2018 e condotta dai carabinieri della Compagnia di Palmi con la direzione del Comando gruppo di Gioia Tauro, grazie alla quale è stato possibile dare indicazioni precise e dettagliate alla polizia tedesca

Polistena, che dovrà espiare 4 anni, 6 mesi e 10 giorni di reclusione, al termine delle formalità di rito, è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria tedesca, la quale ha convalidato l’arresto in attesa dell’avvio delle procedure di estradizione.

Condannato per rapina, arrestato

I carabinieri della Stazione di Strongoli (Kr) hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Catanzaro a carico di un 51enne del luogo.

L'uomo dovrà scontare un residuo di pena di 2 anni e 11 mesi, poiché riconosciuto colpevole di una rapina commessa a Crotone nel 2001.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato posto ai domiciliari. 

  • Published in Cronaca

Rapina e sequestro di persona, 31enne finisce in carcere

I carabinieri della Stazione di Crotone hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla locale Procura della Repubblica nei confronti di un 31enne del luogo, ritenuto responsabile di rapina e sequestro di persona, consumati nella provincia di Macerata.

L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale della città pitagorica.

  • Published in Cronaca

Rubano uno smartphone e si danno alla fuga, arrestati

Rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale. Queste le accuse con le quali i poliziotti della Questura di Reggio Calabria hanno arrestato due persone.

L'arresto è scattato in seguito alla richiesta d'aiuto lanciata da un uomo cui tre malviventi avevano rubato il telefonino.

L'immediato intervento degli agenti ha permesso d'individuare due dei presunti responsabili.

Dopo l'arresto, i due sono stati trasferiti nel carcere di Reggio Calabria Arghillà.

Allo stato proseguono le ricerche del terzo uomo di cui si sono perse le tracce in seguito alla rapina.

 

  • Published in Cronaca

Ruba in un negozio e aggredisce il proprietario, arrestato

I carabinieri della Sezione radiomobile della Compagnia di Crotone hanno arrestato un cittadino extracomunitario di 40 anni, accusato di rapina, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale.

In particolare, l'uomo, dopo aver rubato alcuni prodotti in un negozio, avrebbe aggredito il proprietario.

Come se non bastasse, il 40enne avrebbe opposto resistenza ai militari intervenuti sul posto.

Il cittadino straniero è stato pertanto arrestato e trasferito nel carcere della città pitagorica.

 

Subscribe to this RSS feed